Moto3, GP Spagna 2017 – Andrea Migno: “Passo non male, ma mancava un pelino di velocità per giocarmi il podio”. Fabio Di Giannantonio: “Contento per il quinto posto in ottica Campionato”

Rispettivamente 5° e 6° a Jerez, anche Fabio Di Giannantonio e Andrea Migno hanno parlato ai microfoni Sky subito dopo la positiva gara spagnola. Vi riportiamo di seguito le loro dichiarazioni.

Andrea Migno: “All’inizio del primo giro sono stato in un certo senso ‘surclassato’ dagli altri e sono andato un attimo in difficoltà: sono stato infatti dodicesimo al primo passaggio sul traguardo… Poi però, dopo qualche giro, ho visto che il passo non era male e ho cercato di recuperare. Così, prima di metà gara, sono entrato nel gruppone di coloro che stavano lottando per le posizioni di testa. Nelle ultime otto tornate sono ri-andato in difficoltà, ne avevamo un pelino meno di quelli lì che si stavano giocando il podio e se ne sono andati per quel decimo in più. Dovremo essere più pronti per le prossime gare, c’è da lavorare; purtroppo qui si lavora con i millesimi, nemmeno coi decimi… Buona gara oggi, mi dispiace un po’ perché sono sempre là vicino alla vittoria…”.

Fabio Di Giannantonio: “Quinto posto che mi soddisfa, anche se non è un podio. Il primo giorno di questo weekend è stato quello che è stato, il secondo, mattina non male e pomeriggio con qualche problemino con il setting della moto; stamattina abbiamo provato una cosa, ma non è andata molto bene… Ero un po’ preoccupato prima della gara di oggi, sinceramente, poi ho provato a chiudere gli occhi e fare il meglio possibile. Mi sono attaccato a quelli davanti e ho spinto più che potevo. Alla fine, si vedeva che non riuscivo a stare con i migliori, ma la moto andava bene e sono davvero contento per questo quinto posto, in ottica Campionato…”.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto2, GP Spagna 2017 – Franco Morbidelli: “Non avevo un grande feeling. Ho provato a spingere ma sono caduto”

Karate, Europei 2017: chiusura col botto per l’Italia! Ragazze d’oro nel kata! La squadra maschile conquista l’argento, sfuma il bronzo per il team kumite