Beach volley, World Tour 2017, Rio. Nicolai/Lupo: tornano le notti magiche. Battuti i brasiliani, alle 0.45 per la finale con Losiak/Kantor

lupo-nicolai-20.5.2017.jpg

Le notti magiche a Rio di Daniele Lupo e Paolo Nicolai, chi le dimenticherà più? Giusto per dare una rinfrescata gli azzurri hanno pensato bene di giocare un brutto scherzo agli attesissimi padroni di casa Saymon/Alvaro Filho, vincitori nel Major Series di febbraio a Fort Lauderdale, e alle 0.45 scenderanno in campo per conquistare la finale (magari ancora contro Alison/Bruno) del torneo 4Stelle che si conclude domani a Rio de Janeiro.

Una partita incredibile, senza schemi, senza una apparente logica, il quarto di finale che ha promosso gli azzurri che, ad un certo punto, sullo 0-1 e 9-13 del secondo set, sembravano fuori dai giochi con i brasiliani implacabili e invece si sono rimessi in carreggiata con un turno di battuta di Lupo e con un Nicolai attentissimo a muro che ha fruttato la bellezza di 10 punti consecutivi.

Parte male la coppia italiana (come spesso è accaduto qui a Rio). Lupo fatica a prendere il ritmo e il muro di Saymon sull’attacco centrale dell’azzurro è efficace. Saymon/Alvaro Filho si portano sul 9-6 ma Nicolai con il muro riporta sotto gli azzurri: 12-11. I brasiliani sono efficaci in difesa e non sbagliano le rigiocate e vanno in fuga: 15-11. Lupo si ritrova lentamente e nel finale di set il suo cambio palla è efficace. Ci pensa Nicolai ancora col muro a regalare il pareggio a quota 19 agli italiani. Saymon sbaglia la battuta sul set ball e Lupo ha l’attacco in mano del vantaggio ma lo mette fuori di pochissimo. Alvaro Filho difende e contrattacca in modo vincente per il 22-20.

Il secondo set sfugge a ogni logica. I brasiliani, dopo un avvio macchinoso, sembrano padroni del campo. Piazzano un break micidiale di 7-1 che li porta da 4-6 a 11-7. Sembra tutto facile quando, sul 13-9 Lupo mette a terra il cambio palla e va al servizio: arrivano 10 punti consecutivi che lanciano gli azzurri sul 19-13 e aprono la strada per il 21-16 che conduce al tie break.

Nel set decisivo partono meglio i carioca (3-1) ma Nicolai pareggia il conto a quota 4. I brasiliani cambiano tattica e iniziano a battere su Nicolai che inizialmente ha qualche difficoltà poi spara un paio di bordate che permettono agli azzurri di tenere il cambio palla fino all’11-10 quando o stesso Nicolai va al servizio e piazza un ace centrale. Filho sbaglia in attacco, poi ci pensa Lupo in lungo linea e Nicolai con l’ennesimo muro a regalare la semifinale alla coppia italiana: 15-11.

Gli avversari degli azzurri saranno i polacchi Losiak/Kantor, coppia giovane ma molto solida che ai Giochi di Rio è stata battuta proprio dagli azzurri nella sfida preliminare tra i lucky loser della fase ad eliminazione diretta. Nell’altra semifinale i campioni olimpici e mondiali Alison/Bruno se la vedranno con gli statunitensi Brunner/Patterson che hanno eliminato a sorpresa Brouwer/Meeuwsen al termine di un match durissimo.

In campo femminile la Germania sparisce dal tabellone (più sorprendente l’eliminazione di Laboureur/Sude che di Ludwig/Walkenhorst), mentre nella parte bassa sarà derby carioca (senza Larissa/Talita) per un posto in finale.

Così i quarti donne: Ludwig/Walkenhorst (Ger)-Pavan/Humana-Paredes (Can) 0-2 (17-21, 13-21), Laboureur/Sude (Ger)-Hermannova/Slukova (Cze) 1-2 (16-21, 21-19, 9-15), Agatha/Duda (Bra)-Claes/Hughes (Usa) 2-0 (21-19, 21-17), Barbara/Fernanda (Bra)-Larissa/Talita (Bra) 2-1 (21-19, 13-21, 15-12).

Così quarti maschili: Brouwer/Meeuwsen (Ned)-Brunner/Patterson (Usa) 1-2 (21-18, 26-28, 13-15), Crabb/Gibb (Usa)-Alison/Bruno Schmidt (Bra) 0-2 (19-21, 15-21), Losiak/Kantor-Hyden/Doherty (Usa) 2-0 (22-20, 21-18), Nicolai/Lupo-Alvaro Filho/Saymon 2-1 (20-22, 21-16, 15-11).

Così le semifinali donne: Pavan/Humana-Paredes (Can)-Hermannova/Slukova (Cze) alle 21.30, Agatha/Duda (Bra)-Barbara/Fernanda (Bra) alle 22.35.

Così le semifinali uomini: Alison/Bruno Schmidt (Bra)-Brunner/Patterson (Usa) alle 23.40, Nicolai/Lupo (Ita)-Losiak/Kantor (Pol) alle 0.45.

 

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top