Beach volley, World Tour 2017, Rio. Nicolai/Lupo già agli ottavi: battuti in rimonta i norvegesi

lupo-18.5.2017.jpg

Una vittoria e due sconfitte per l’Italia del beach volley nelle finali dei gironi preliminari del torneo 4 Stelle di Rio de Janeiro. Dopo l’avvio scoppiettante di questo pomeriggio, nella serata Ranghieri/Carambula e Menegatti/Perry si fermano davanti ad ostacoli molto duri da superare, mentre Nicolai/Lupo soffrono nel primo set ma poi vincono 2-1 contro i giovani norvegesi Berntsen/Sørum e domani salteranno il primo turno ad eliminazione diretta.

Nel primo parziale il gioco di Nicolai/Lupo non riesce mai a decollare realmente. La coppia norvegese è ordinata, poco fallosa, non dà mai l’impressione di strafare ma fa le cose giuste al momento giusto. Berntsen/Sørum partono bene e mettono in difficoltà gli azzurri che vanno sotto 8-11, poi la rimonta degli azzurri (12-12). I norvegesi restano avanti fino al 17-15, poi Nicolai/Lupo ribaltano la situazione e conquistano un set ball, annullato da Berntsen che poi sfrutta un errore di Lupo per andare a chiude il match con il muro sulla ricezione traballante degli italiani (24-22). Nel secondo parziale c’è equilibrio fino al 10-9 per gli azzurri che poi piazzano un break di 6-2 e non si fanno più avvicinare: 21-16. Nel tie break Nicolai/Lupo partono fortissimo (6-1) ma Berntsen/Sørum non si arrendono, sfruttano qualche indecisione degli azzurri nella parte centrale del set e recuperano fino all’11-9, prima di cedere nuovamente nel finale. Un tocco di prima intenzione vincente di Lupo che frutta il punto del 14-10 è il segnale della resa della coriacea coppia nordica che si arrende con il punteggio di 15-10.

Escono sconfitti (2-0) ma tutto sommato a testa alta Ranghieri/Carambula nella sfida con i campioni del mondo e olimpici Alison/Bruno che, come sempre, si esaltano sulla sabbia di casa e molto spesso contro avversari italiani. Nel primo set si gioca sul filo dell’equilibrio fin quando Alison trova un paio di muri vincenti e scava il solco fra i carioca e gli azzurri che aumenta fino al 21-16 conclusivo. Nel parziale successivo Ranghieri/Carambula provano la fuga sul 7-5 ma vengono ripresi e staccati (9-12). Gli azzurri faticano in fase cambio palla e Alison/Bruno approfittano per mettere fieno in cascina (18-14). Nel finale gli italiani si avvicinano ma una rigiocata dei brasiliani frutta il punto del 21-18 che chiude il match e lancia i carioca negli ottavi.

Niente da fare anche per Marta Menegatti e Becky Perry che giocano una altro set di buon livello dopo i tre contro Gallay/Klug e mettono in difficoltà una coppia di valore come Hermannova/Slukova, perdendo comunque 2-0. Dura pochissimo l’equilibrio nel primo set con le norvegesi che trovano subito la chiave giusta al servizio e vanno sul 7-3. Menegatti e Perry non trovano le contromisure e si inchinano allo strapotere di Herrmannova e Slukova che continuano a picchiare duro fino al 21-11 che chiude inesorabilmente il primo parziale.

C’è grande equilibrio, invece, nel secondo set con le due coppie sempre molto vicine. Le ceche tentano la fuga dopo il time out tecnico e si portano sul 16-13 ma le azzurre pareggiano il conto giàù a quota 16. Si procede punto a punto, Menegatti/Perry annullano il primo match ball ma non il secondo che premia Hermannova e Slukova che vincono 22-20.

Le finali femminili: Larissa/Talita-Lane/Fendrick 2-0 (21-16, 21-12), Ludwig/Walkenhorst-Juliana/Carol 2-1 (14-21, 21-19, 20-18), Laboureur/Sude-Josi/Lili 2-0 (21-10, 21-14), Agatha/Duda-Bieneck/Schneider 2-1 (21-19, 19-21, 15-10), Barbara/Fernanda-Ukolova/Barsuk 2-0 (21-15, 21-19), Pavan/Humana-Paredes-Bawden/Clancy 2-1 (21-11, 19-21, 16-14), Hermannova/Slukova-Menegatti/Perry 2-0 (21-11, 22-20),  Betschart/Hüberli-Elize Maia/Taiana Lima 1-2 (21-12, 17-21, 10-15).

Le finali maschili. Álvaro Filho/Saymon-Hyden/Doherty 2-0 (21-13, 21-13), Alison/Bruno-Ranghieri/Carambula 2-0 (21-16, 21-18), Huber/Hörl-Doppler/Horst 0-2 (11-21, 17-21), Varenhorst/Van Garderen-Crabb/Gibb 0-2 (18-21, 14-21), Berntsen/Sørum-Nicolai/Lupo 1-2 (24-22, 16-21, 10-15). In corso di svolgimento Brouwer/Meeuwsen-Brunner/Patterson, Prudel/Kujawak-Pedro Solberg/Guto, Krasilnikov/Liamin-Herrera/Gavira.

Lascia un commento

scroll to top