Superbike, Round Olanda 2017 – Jonathan Rea: “Importante aver vinto ad Assen un’altra volta ancora. Peccato per Davies, sarebbe stato un bellissimo ultimo giro”


Jonathan Rea è arrivato all’appuntamento con la gara da grande favorito, e non ha deluso le aspettative: sua la vittoria in gara-1 ad Assen, valida per il GP d’Olanda, quarto round del Mondiale Superbike 2017. Tuttavia, per il due volte campione del mondo in carica non è stata una corsa semplice, come le aspettative avrebbero fatto intendere: partito 4° dopo una penalità di tre posizioni, a causa del disturbo arrecato al suo rivale Chaz Davies nel giro buono di quest’ultimo, ha ingaggiato una lunga lotta serrata con il britannico di Ducati. Rea ha sempre dato l’impressione di averne qualcosa in più, ma solo ad un paio di passaggi dal termine è riuscito a prendere la testa della gara, approfittando poi della rottura patita da Davies per completare l’ultimo giro in totale tranquillità. Con tale affermazione il nordirlandese di Kawasaki allunga nella classifica generale piloti, conquistando la sua decima vittoria sul circuito di Assen, territorio di caccia privilegiato.

Queste le sue impressioni, ai microfoni di Sportmediaset: “Sono contento di aver vinto un’altra volta ancora ad Assen. Questa è una pista che, per vari motivi, si è sempre adattata al mio stile di guida. Chaz è stato molto sfortunato, ed è un peccato che non sia potuto rimanere in gara fino alla fine: sarebbe stato un ultimo giro bellissimo“. Da perfezionista quale è, Rea sottolinea comunque che, in vista di gara-2 in programma domani, c’è qualcosa da migliorare: “Abbiamo intenzione di fare una modifica sulla moto, per essere più rapido all’uscita del tornantino presente nella prima parte del tracciato“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

davide.brufani@oasport.it

Foto: Fabio Bosi

Lascia un commento

scroll to top