Judo: Guram Tushishvili, un nuovo pericolo per Teddy Riner. In tanti sognano di spodestare il francese


Ventiduenne georgiano, Guram Tushishvili è stato una delle sorprese degli ultimi Campionati Europei di judo, dove ha conquistato due medaglie d’oro, imponendosi prima nei pesi massimi e poi con la nazionale caucasica nella prova a squadre. Tushishvili ha impressionato per il modo di sbarazzarsi dei suoi avversari, compreso il connazionale Adam Okruashvili, campione continentale nel 2015 e presenza abituale dei podi internazionali.

Grazie a queste prestazioni, il giovane georgiano è da molti considerato come il nuovo pericolo per il fuoriclasse francese Teddy Riner, che effettuerà il proprio ritorno sul tatami tra un mese, al Grand Slam di Ekaterinburg, in Russia (clicca qui per saperne di più). Tushishvili non dovrebbe essere presente ad Ekaterinburg, e dunque dovremo aspettare probabilmente i Mondiali di Budapest per vedere una sfida diretta tra i due. Una tattica che in passato è stata adottata da altri avversari del gigante di Guadalupa, ma che fino ad ora non ha pagato.

L’esempio più recente è quello di Hisayoshi Harasawa: considerato come il nuovo astro nascente dei pesi massimi, è stato tenuto “nascosto” dai tecnici giapponesi, che speravano di poter sorprendere Riner nella finale olimpica di Rio 2016. Ma, dopo le due finali mondiali vinte contro Ryu Shichinohe, il francese ha sconfitto anche Harasawa. Lo stesso Giappone, tra l’altro, ha deciso di puntare su un nuovo elemento come Takeshi Ojitani, che invece sarà presente ad Ekaterinburg per una possibile prima sfida con Riner.

Il due volte campione olimpico dovrà guardarsi anche da altri atleti provenienti dalla categoria 100 kg, come il ceco Lukáš Krpálek e l’olandese Henk Grol. In passato, Riner ha già sofferto atleti che venivano dalla divisione di peso inferiore, come l’israeliano Or Sasson, a causa della rapidità che li contraddistingue rispetto ai suo avversari abituali fra i pesi massimi. Grol sarà presente a sua volta ad Ekaterinburg, mentre Krpálek potrebbe essere un altro avversario a sorpresa per i Mondiali di Budapest.

Insomma, sono in tanti a sperare di interrompere la striscia di invincibilità di Riner, che dura oramai da sei anni e mezzo. Fino ad ora Riner è sempre riuscito a superare avversari ogni volta nuovi che si sono alternati nel corso degli anni: non possiamo far altro che aspettare le sfide con Tushishvili ed Ojitani per capire se questi atleti disporranno delle armi per mettere davvero a repentaglio il trono dell’otto volte campione mondiale.

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

Lascia un commento

scroll to top