F1: questa Ferrari può valere il Mondiale? Due vittorie in tre GP sono un bel biglietto da visita

Vettel-6-Ferrari-FotoCattagni.jpg

Due vittorie ed un secondo posto. E’ questo il bilancio della Ferrari con Sebastian Vettel in quest’inizio di Mondiale 2017 di F1. L’Australia ed il Bahrain sono stati i territori conquistati dal tedesco, condottiero del Cavallino Rampante, sempre più a proprio agio sulla nuova creatura di Maranello.

Una SF70H come piace a Sebastian, molto ben bilanciata sul posteriore, affine come non mai alla guida del tedesco e straordinariamente veloce in condizioni da gara. E’ questo infatti il segreto della Rossa: la gestione degli pneumatici ed il mantenimento della prestazione in qualunque condizione. Un’arma che gli addetti ai lavoro conoscevano piuttosto bene fin dai test di Barcellona e che si è confermata in questo trittico iridato. La domanda è la seguente: questa vettura può condurre il tedesco al titolo che manca dal 2007?

Molto difficile rispondere al quesito con altri 17 GP da disputare e sviluppi da apportare alla macchina. Vero è che il nuovo progetto della scuderia italiana sembra rispondere bene alle sollecitazioni dei tecnici. La Ferrari sembra infatti quella che più di altre è semplice da guidare con parecchia benzina a bordo, permettendo al racing driver di esprimere le proprie qualità.

E’ emblematica la staccata perentoria di Vettel in partenza ai danni di Lewis Hamilton, valsa il sorpasso alla prima curva dell’appuntamento di Sakhir, o la manovra da urlo all’esterno su Daniel Ricciardo in Cina. Ora, è facile esaltarsi e prefigurare una situazione positiva nel prossimo futuro, essendo Seb in vetta alla classifica generale con 68 punti (+7 su Hamilton). Il weekend in Russia (28-30 aprile) sarà un ulteriore banco di prova per le ambizioni mondiali del Cavallino ma certo è che con una macchina così ed un Seb, in questa forma, tutto è davvero possibile. 

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top