Rugby, Sei Nazioni 2017: forza Azzurri, regalateci un sogno contro la Francia!

rugby-nazionale-italiana-foto-twitter-fir-1.jpg

Tutto pronto al quarto turno del Sei Nazioni di rugby maschile. Si comincia nel primo pomeriggio: allo Stadio Olimpico di Roma va in scena l’ultimo match dell’Italia in casa, alle 14.30 sul prato capitolino gli azzurri guidati da Conor O’Shea se la vedranno con i cugini della Francia. Ad assegnarsi, come da dieci anni a questa parte, sarà anche il Trofeo Garibaldi. I numeri parlano chiaro: otto vittorie transalpine, solo due per gli azzurri che si sono imposti nel 2011 al Flaminio e nel 2013 all’Olimpico.

Da riscattare per Parisse e compagni c’è la beffa dello scorso anno a St. Denis: una splendida Italia è rimasta in partita fino all’80’, uscendo sconfitta per 23-21. Soprattutto però ci sarà da andare a cercare la prima vittoria in questa edizione del torneo: dopo un inizio tutt’altro che positivo, che ha visto gli azzurri crollare sotto i colpi di Galles ed Irlanda, in casa dell’Inghilterra è arrivata l’attesa reazione, che però non può bastare. Bisogna trovare assolutamente un successo.

L’impresa non sarà sicuramente semplice: i transalpini sono l’ottava forza al mondo, nettamente avanti nel ranking in confronto all’Italia, ed hanno già vinto un incontro con la Scozia, andando vicini all’impresa con Irlanda ed Inghilterra. A far paura è sopratutto la grande qualità di gioco da parte dei Galletti, con un calciatore di livello assoluto come Lopez.

L’ambiente però è carichissimo: si va verso un Olimpico stracolmo. Ad aumentare la pressione ci ha pensato capitan Parisse alla vigilia: “Non voglio parlare di tattica o strategia, ma abbiamo preparato la partita in base al tipo di avversario che troveremo davanti. Noi siamo una squadra che si basa molto sul proprio collettivo, sulla voglia di combattere, di essere ognuno al servizio del compagno e della squadra. Loro hanno grandi individualità, ma sotto pressione questo può essere un’arma a doppio taglio. La vittoria del 2011 al Flaminio contro la Francia: sofferta sino all’ultima mischia, fu un’emozione indimenticabile. Speriamo di vivere altri momenti come quelli” in conferenza stampa”.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter FIR

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top