Pattinaggio di figura, Mondiali 2017: favoriti, outsider e speranze azzurre di tutte le gare


pattinaggio-javier-fernandez-isu

Dal 29 marzo al 2 aprile, la Hartwall Arena di Helsinki ospiterà i Campionati Mondiali di pattinaggio di figura 2017, rassegna che si tenne per la prima volta ben 121 anni fa a San Pietroburgo. Nel 1914, invece, Helsinki ospitò per la prima volta questa competizione, quando la Finlandia era ancora annessa all’Impero Russo. Solamente nel 1983, invece, la capitale del Paese nordico organizzò finalmente la rassegna iridata sotto i colori finlandesi, esperienza poi ripetuta nel 1999.

UOMINI

FAVORITI

Lo spagnolo Javier Fernández si presenta alla rassegna iridata dopo la vittoria di un quinto titolo europeo consecutivo. Ora il madrileno proverà a scrivere una nuova pagina della storia del pattinaggio per il suo Paese, andando alla ricerca di un terzo alloro mondiale, al fine di cancellare il deludente quarto posto delle Finali del Grand Prix.

Vincitore a Marsiglia, il principale avversario dell’iberico sarà proprio il giapponese Yuzuru Hanyu. Campione olimpico e mondiale nel 2014, il nipponico si è arreso a Fernández nelle ultime due edizioni dei Mondiali, ottenendo in entrambi i casi l’argento, ma questa volta sembra pronto alla rivincita.

OUTSIDER

Il terzo incomodo potrebbe essere l’altro giapponese Shoma Uno, sempre più in crescita e pronto per il suo primo podio iridato. In gara ci sarà anche il medagliato di bronzo della passata edizione, il cinese Jin Boyang, così come saranno presenti il canadese Patrick Chan, già tre volte campione del mondo, ed il kazako Denis Ten, medagliato mondiale in due occasioni. La novità potrebbe però essere rappresentata dallo statunitense Nathan Chen, classe 1999, reduce dal trionfo dei Four Continents e vera rivelazione della stagione.

SPERANZE AZZURRE

Per quanto riguarda i colori azzurri, il campione nazionale Ivan Righini ha dovuto rinunciare per problemi fisici, lasciando il posto al giovane Matteo Rizzo: tredicesimo agli Europei dello scorso anno ed undicesimo agli ultimi Mondiali Junior, il diciottenne effettuerà il proprio esordio nella rassegna iridata dei “grandi”, e dunque il suo obiettivo sarà soprattutto quello di fare esperienza.

CLICCA SU PAGINA 2 PER LE DONNE

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top