Pattinaggio artistico, Mondiali 2017: Javier Fernández avvicina il record del mondo, anche Shoma Uno e Patrick Chan oltre i cento punti

Pattinaggio-Javier-Fernandez-ISU2.jpg

Seconda giornata di competizioni alla Hartwall Arena di Helsinki, dove questa settimana sono di scena i Campionati Mondiali di pattinaggio di figura 2017. Sul ghiaccio finlandese hanno disputato il proprio programma corto gli uomini, per quella che è la prova probabilmente più attesa ed incerta della rassegna iridata.

Vincitore delle ultime due edizioni della rassegna iridata, lo spagnolo Javier Fernández sembra essere sulla giusta strada per aggiungere un nuovo titolo mondiale al suo incredibile palmarès. Il madrileno ha infatti realizzato un programma corto privo di imperfezioni e spettacolare sia per quanto riguarda il contenuto tecnico (60.79 punti) che per l’impressione generale (48.26 punti), risultando il migliore in entrambe le voci. Con un corto da 109.05 punti, l’iberico migliora nettamente il suo primato stabilito agli Europei di Ostrava, e si avvicina a meno di due punti dall’incredibile record del giapponese Yuzuru Hanyu.

Grande prestazione anche per il nipponico Shoma Uno, secondo con 104.86 punti, e divenuto oramai ufficialmente il quarto uomo di sempre a realizzare un programma corto a tre cifre. Sul podio provvisorio anche l’esperto canadese Patrick Chan, che dopo una stagione sotto le aspettative si è ritrovato proprio al momento giusto, premiato come sempre con degli ottimi components (48.02 punti): il nordamericano va così ad aggiungersi all’elenco di coloro che hanno superato i cento punti, diventando il quinto di sempre con 102.13.

Quarta posizione per il medagliato di bronzo della passata edizione, il cinese Jin Boyang (98.64 punti, nuovo primato personale anche per lui), mentre sono caduti due dei grandi protagonisti annunciati: proprio il primatista mondiale giapponese Yuzuru Hanyu, quinto con 98.39 punti, ed il giovane talento statunitense Nathan Chen, sesto con 97.33 punti, che restano comunque in piena corsa per le medaglie in vista del programma libero di sabato.

All’esordio nella competizione iridata dei grandi, Matteo Rizzo non ha centrato la qualificazione per il programma libero, riservato ai migliori ventiquattro: l’azzurro si è infatti classificato trentesimo con 63.14 punti (31.47 punti di tecnico e 31.67 punti di components), pagando lo scotto dell’emozione soprattutto nella prima parte dell’esercizio, con qualche imprecisione nell’atterraggio dei salti. I 74.91 punti degli Europei 2016, suo primato personale, gli sarebbero bastati per centrare la qualificazione.

Pl. Name Nation Points SP FS
1 Javier FERNANDEZ
ESP
109.05 1 Q
2 Shoma UNO
JPN
104.86 2 Q
3 Patrick CHAN
CAN
102.13 3 Q
4 Boyang JIN
CHN
98.64 4 Q
5 Yuzuru HANYU
JPN
98.39 5 Q
6 Nathan CHEN
USA
97.33 6 Q
7 Mikhail KOLYADA
RUS
93.28 7 Q
8 Jason BROWN
USA
93.10 8 Q
9 Denis TEN
KAZ
90.18 9 Q
10 Maxim KOVTUN
RUS
89.38 10 Q
11 Alexei BYCHENKO
ISR
85.28 11 Q
12 Kevin REYNOLDS
CAN
84.44 12 Q
13 Brendan KERRY
AUS
83.11 13 Q
14 Deniss VASILJEVS
LAT
81.73 14 Q
15 Michal BREZINA
CZE
80.02 15 Q
16 Misha GE
UZB
79.91 16 Q
17 Chafik BESSEGHIER
FRA
78.82 17 Q
18 Alexander MAJOROV
SWE
77.23 18 Q
19 Moris KVITELASHVILI
GEO
76.34 19 Q
20 Paul FENTZ
GER
73.89 20 Q
21 Jorik HENDRICKX
BEL
73.68 21 Q
22 Keiji TANAKA
JPN
73.45 22 Q
23 Julian Zhi Jie YEE
MAS
69.74 23 Q
24 Michael Christian MARTINEZ
PHI
69.32 24 Q
25 Ivan PAVLOV
UKR
69.26 25
26 Jinseo KIM
KOR
68.66 26
27 Javier RAYA
ESP
66.88 27
28 Stephane WALKER
SUI
64.04 28
29 Igor REZNICHENKO
POL
63.88 29
30 Matteo RIZZO
ITA
63.14 30
31 Graham NEWBERRY
GBR
62.04 31
32 Chih-I TSAO
TPE
61.52 32
33 Valtter VIRTANEN
FIN
59.45 33
34 Nicholas VRDOLJAK
CRO
57.28 34
35 Slavik HAYRAPETYAN
ARM
57.14 35
36 Larry LOUPOLOVER
AZE
38.97 36

giulio.chinappi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: ISU Figure Skating

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top