Parigi-Nizza 2017: Alberto Contador spettacolo! Attacca ma perde tappa e maglia di pochissimo

Ci ha provato, come suo solito. Ha dato spettacolo, ma alla fine è stata una fatica inutile. Nell’ottava tappa della Parigi-Nizza, con partenza e arrivo proprio nella città del sole, Alberto Contador ha dato il tutto per tutto per provare a ribaltare l’andamento della corsa, purtroppo non riuscendoci davvero per poco. A vincere la frazione è stato l’altro spagnolo, David De La Cruz (Quick Step Floors), che ha sfruttato il lavoro del connazionale, andandolo a beffare proprio nella volata conclusiva. Ad aggiudicarsi il successo conclusivo è Sergio Henao (Team Sky) per soli 2” sul Pistolero.

Tutti se lo aspettavano e lui ci ha voluto provare, nonostante l’età e nonostante una situazione che sembrava, almeno alla vigilia, gestibile al meglio da Henao. Il capitano della Trek-Segafredo ci prova a ripetizione e, a circa 50 chilometri dal traguardo, riesce ad evadere dal gruppo. Sul Col d’Eze poi è l’ennesima sinfonia in piedi sui pedali, con la quale riesce a rimanere con i connazionali De la Cruz (Quick Step) e Soler (Movistar). Il trio vola verso il traguardo, con Contador che si ritrova spesso e volentieri in maglia gialla virtuale. Qualche aiuto arrivato da altre squadre e un po’ di disaccordo davanti riesce a far recuperare spazio alla maglia gialla Henao. Il colombiano si avvicina sempre di più al rivale che viene battuto in volata dal connazionale De la Cruz: l’abbuono non basta, sono 2” a dividere i due in classifica generale. In casa Italia bene Sonny Colbrelli che si aggiudica la volata dei battuti chiudendo quarto.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: © ASO/A.Broadway

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Alberto Contador Parigi-Nizza 2017

ultimo aggiornamento: 12-03-2017


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Judo, Grand Slam Baku 2017: triplo oro olandese nell’ultima giornata

Rugby, Sei Nazioni femminile 2017: Francia dominante a Parma, azzurre sconfitte 28-5