Nuoto sincronizzato, i grandi obiettivi di Patrizia Giallombardo: “Puntiamo al podio a Tokyo 2020”

Minisini-Perrupato-duo-misto-nuoto-sincronizzato-foto-deepbluemedia-comunicato-len.jpg

Obiettivi ambiziosi senza dimenticare le origini quelli che si pone la Responsabile delle Nazionali di nuoto sincronizzato Patrizia Giallombardo. Il movimento della “danza in acqua” è senza dubbio tra i più in fermento in Italia per i risultati internazionali di grande rilievo sia a livello europeo che olimpico. Porsi nuovi traguardi da raggiungere è il mantra della Giallombardo rivelato nell’intervista riportata sull’inserto della Stampa.

Partendo dagli inizi con la Rari Nantes, la Responsabile delle squadre azzurre del sincronizzato racconta: “Iniziai piccolissima col nuoto come atleta, poi nel 1985 Laura Faucci mi volle alla Rari Nantes, ad affiancarla nel sincro, che ho anche praticato. Di lì in poi è stato un viaggio che dura tuttora. Nello studio, nel confronto, nella teoria: sempre seguendo il feeling con le sensazioni del corpo in acqua. Ora è cambiato tutto – aggiunge la GiallombardoIo cominciai subito a viaggiare per cercare di conoscere il meglio. Europa, ma Stati Uniti e Canada soprattutto. Poi, i legami col mondo della danza, della ginnastica ritmica e artistica. Solo così si apprende, si cresce, sottolinea.

La coordinatrice del settore ammette la grande mole di lavoro da gestire:Un programma intenso e non conservativo: l’obiettivo è crescere. Puntare al massimo, che sono le medaglie: anche negli appuntamenti importanti“.

Il mirino è dunque sulle medaglie che contano: Se Europei e Mondiali sono importanti, il vero obiettivo sono in realtà le Olimpiadi. A quelle del 2020, le prossime vogliamo il podio. E’ questo il traguardo. E ci arriveremo, ha chiosato perentoriamente il ct della Nazionale.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da profilo facebook Giorgio Minisini

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top