MotoGP, Jorge Lorenzo e lo scarso feeling con la Ducati. I Test privati di Jerez per rimediare

Lorenzo-Valerio-Origo.jpg

La nuova avventura di Jorge Lorenzo con la Ducati è iniziata nel peggiore dei modi. Nel GP del Qatar il 29enne maiorchino ha chiuso appena undicesimo, ad oltre 20 secondi dal vincitore Maverick Vinales. Stride, poi, il confronto con il compagno di squadra Andrea Dovizioso, secondo dopo essersi giocato il successo fino all’ultimo giro.

E’ chiaro che il cinque volte campione del mondo necessiti di tempo per adattare il suo stile di guida alla GP17, una moto agli antipodi rispetto alla Yamaha. Si tratta di un mezzo molto più fisico, che non consente a Lorenzo di mostrare la consueta pulizia di guida che lo ha reso celebre. Dovrà reinventarsi all’alba dei 30 anni: ci riuscirà?

Intanto domani lo spagnolo sarà in pista, insieme a Dovizioso, sul circuito di Jerez, tradizionalmente tra i più ostici per la Ducati. La scuderia di Borgo Panigale ha infatti organizzato tre giorni privati di test (oggi e giovedì sarà impegnato il collaudatore Michele Pirro) per provare nuovi elementi che rendano più maneggevole la Desmosedici.

E’ un test molto importante per noi, su una pista dove la Ducati ha sofferto molto lo scorso anno. Proveremo nuovi pezzi e potrà proseguire il mio adattamento alla moto“, ha dichiarato Lorenzo al quotidiano iberico Marca.com.

Il centauro iberico dovrà risolvere in primis i problemi di aderenza al posteriore accusati nel corso della gara di Losail. Più in generale, Lorenzo cercherà quel feeling con la Ducati che, inutile girarci attorno, sino ad ora è mancato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top