MotoGP, GP Qatar 2017, Maverick Vinales: “Pronto a vincere”; Marc Marquez: “Maverick l’uomo da battere, ma io voglio iniziare bene il Mondiale”

pagina-facebook-Vinales.jpg

Si percepiva aria di grande attesa durante la conferenza stampa che ha dato il via ufficiale al lungo fine settimana del GP del Qatar e, contemporaneamente, alla stagione 2017 di MotoGP.

Uno dei più gettonati, ovviamente, il campione del Mondo in carica, Marc Marquez, che ha parlato, per prima cosa, del suo avvicinamento a Losail. “Abbiamo vissuto un inverno lungo e finalmente si fa sul serio – esordisce il pilota spagnolo – Le prove invernali sono andate meglio rispetto all’anno scorso, e io mi sento più a mio agio sulla moto. Posso dire di avere un feeling già importante con la mia Honda. Oltre a questo abbiamo fatto diversi cambiamenti, specie a livello di motore, e proseguiremo nell’ottica di trovare il miglior set up. Ci servirà un po’ di tempo, ma tra qualche gara saremo al top”. L’uomo da battere sarà Maverick Vinales?Si può dire che da oggi in poi i test pre-stagionali non contino più. Siamo su una pista che mi piace e proverò subito a lottare per la vittoria. La spalla (dopo l’infortunio invernale) non fa più male e quindi non ho problemi di sorta”. Serviranno più punti quest’anno per aggiudicarsi il titolo? “Senza dubbio. Dovremo rischiare di più perchè la competitività s’è alzata ulteriormente”.

L’uomo da battere, dunque, additato da tutti, è Maverick Vinales. Il nuovo portacolori della Yamaha prova a scrollarsi di dosso questo peso. “I test sono alle spalle, quello che si fa d’inverno con conta durante la stagione. Sicuramente parto da una buona base e proverò a riportare in pista quanto fatto in queste settimane. Non posso che essere contento del lavoro che abbiamo svolto e devo ringraziare il team per questo“. Il passaggio da Suzuki a Yamaha è stato immediato? “Decisamente rapido e buono, grazie al fatto che non ho dovuto cambiare stile di guida. Abbiamo lavorato bene sotto tutti i punti di vista e sono fiducioso per domenica, sono molto concentrato e pronto all’esordio”.

Un altro pilota che, non solo in Qatar, avrà gli occhi di tutti addosso è ovviamente il neo ducatista Jorge Lorenzo. Come vive questo primo weekend di gara? “Per me parte una nuova avventura e non vedo l’ora di iniziare – spiega il pilota maiorchino – Devo procedere passo dopo passo ma stiamo già migliorando. Nei test quì a Losail abbiamo dimostrato di essere vicini, ma dobbiamo crescere ancora sul ritmo gara”. Che gara vi aspettate? “La pista di Losail mi piace, ma non conosco ancora il limite con la Ducati. Il potenziale della nuova Desmosedici è un’incognita, per cui non è semplice pensare che potremo battagliare con Vinales per la vittoria”. Se dovesse piovere? “Meglio di no, dato che non abbiamo esperienza in queste condizioni, senza contare la sabbia che renderebbe tutto più difficile”.

Tra chi ha cambiato moto durante l’inverno c’è anche Andrea Iannone, che inizia l’anno con la Suzuki con i piedi ben saldi al terreno. “I test sono andati un po’ ad alti e bassi – racconta il pilota di Vasto – abbiamo lavorato per ridurre il gap dai primi e adattare la mia guida alla moto. Crediamo molto nella nuova Suzuki e quando avrò trovato il giusto feeling potrò dare il mio meglio. Il passo gara non è male, ma i primi cinque sono ancora lontani”. I test si sono conclusi in crescita? “L’ultimo run è stato fondamentale dato che abbiamo migliorato molto. Abbiamo trovato delle contromosse che si sono rivelate utili, specie in ingresso di curva. È un ottimo inizio per trovare la giusta confidenza con la mia moto”.

Infine è stata la volta di Cal Crutchlow, due volte vincitore nel 2016. Come inizia questo nuovo Mondiale? “I test sono stati soddisfacenti con risultati positivi, specie in Qatar, sintomo che siamo nella giusta direzione, anche a livello di motore. La Honda ci sta dando una generosa mano – prosegue il pilota della LCR Honda – siamo veloci, ma non certo ancora al top. Mi sento bene e non vedo l’ora di iniziare a fare sul serio”.

Foto: Facebook Maverick Vinales

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top