Milano-Sanremo 2017, le pagelle: straordinario Kwiatkowski! Sagan che beffa, Kristoff il migliore in volata

C7NuMf7WwAQuXBu.jpg

Una Milano-Sanremo con un finale davvero spettacolare, grazie all’attacco di Peter Sagan sul Poggio. La vittoria finale va al fotofinish al polacco Michal Kwiatkowski, che ottiene la prima grande vittoria in una classica monumento. Questi i voti dei protagonisti:

Michal Kwiatkowski voto 10: il ciclismo non è solo forza, ma è anche tattica e intelligenza. Oggi lo ha dimostrato Michal Kwiatkowski, vincendo alla grande questa Milano-Sanremo. È stato bravo e sveglio a seguire subito Sagan sul Poggio, ha amministrato la discesa senza sprecare energie e dando un solo cambio allo slovacco. Anche la gestione della volata è stata perfetta, ha lasciato partire Sagan, gli ha preso la ruota e a 200 metri dal traguardo ha lasciato qualche metro davanti a sé. Non un errore, ma una mossa ben precisa, per prendere lo slancio e sfruttare la scia per la rimonta. Da lì in poi una volata da campione, dando tutto per rimontare Sagan, con una vittoria di pochi centimetri, ma che vale tantissimo. Il polacco arriva finalmente al successo in una grande classica monumento e alla consacrazione tra i grandi del ciclismo.

Peter Sagan voto 9: ha fatto tutto il possibile per trovare il successo, ma ancora una volta è arrivata la beffa finale. A 6 km dal traguardo ha deciso di attaccare sulla salita del Poggio, spezzando la corsa. Un attacco spettacolare e una discesa a tutta per guadagnare sul gruppo. Non si è mai voltato, ha puntato sempre dritto per cercare la vittoria. Nel finale ha lanciato la volata, ma gli è mancato quel guizzo decisivo. Arriva un altro secondo posto alla Sanremo, ma non si può negare che abbiamo di fronte un grande campione di questo sport.

Julian Alaphilippe voto 8: un buon terzo posto, anche se tra i tre fuggitivi è sembrato quello più in difficoltà a tenere il ritmo. Il francese è stato comunque molto bravo a seguire Kwiatkowski sul Poggio e chiudere il buco su Sagan. La vittoria era distante pochi centimetri e questo podio conferma le aspettative della viglia.

Alexander Kristoff voto 7: il migliore in volata è stato lui, vincendola di potenza. Peccato che arrivi solo un quarto posto e non la vittoria. Resta comunque il migliore dei velocisti e anche se durante la gara non si era mai fatto vedere, nel momento decisivo si è trovato al posto giusto.

Fernando Gaviria voto 6.5: era il grande favorito della viglia, ma alla fine è arrivato solo un 5° posto. Si è giocato la volata con Kristoff, ma per poco non è riuscito a vincerla. Resta comunque un buon risultato considerato la sua giovanissima età. Rispetto al grave errore dell’anno scorso, quest’anno si è visto sicuramente un deciso miglioramento.

Sonny Colbrelli voto 5: purtroppo dobbiamo dare un voto negativo a Colbrelli, che era la grande speranza azzurra, ma ha ottenuto solo un 13° posto. Colbrelli aveva provato anche a inseguire Sagan sul Poggio, ma non aveva la forza necessaria per raggiungerlo. La Bahrain Merida ha lavorato tanto nel finale, ma il piazzamento in volata non è stato all’altezza. Peccato perché questa sembrava l’occasione giusta per lui.

Greg van Avermaet voto 4: la delusione di giornata arriva dal belga della BMC, che non è mai stato protagonista nel finale. Visti i tre uomini là davanti, van Avermaet si sarebbe potuto giocare le sue carte e invece è arrivato al 21° posto, lontano dai migliori. La sua squadra aveva anche lavorato nel finale, per lanciare il suo attacco sul Poggio e invece nel momento decisivo è sparito dalle prime posizioni, evidentemente oggi non era in giornata.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Milano Sanremo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top