Ginnastica, Coppa del Mondo – Oksana Chusovitina non finisce mai! Vittoria a 41 anni. Varinska riporta l’Ucraina al trionfo

oksana-chusovitina-3.jpg

A Baku (Azerbaijan) si sono disputate le prime Finali di Specialità della terza tappa della Coppa del Mondo 2017 di ginnastica artistica per quanto riguarda i singoli eventi. Domani pomeriggio la chiusura.

 

Oksana Chusovitina non smette mai di sorprendere e a 41 anni conquista una fantastica vittoria al volteggio. L’uzbeka si impone con 14.333 punti e si conferma saldamente al comando della classifica di specialità. Secondo posto per l’australiana Emily Little (14.067), terza la slovena Teja Belak (13.750).

Il pubblico riabbraccia però con piacere il grande ritorno dell’Ucraina che, dopo tanti anni bui, torni al vertice del panorama internazionale grazie a Diana Varinska. La giovanissima porta in gara una superlativa nota D (6.0) e trionfa con 13.933, battendo così le australiane Rianna Mizzen (13.600) e Georgia Rose Brown (13.366). Era in campo anche la stella Shang Chunsong, pilastro della Cina argento agli ultimi due Mondiali e bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016 ma oggi ha praticamente toccato soltanto gli staggi all’inizio, scendendo immediatamente e chiudendo all’ottavo posto (1.533).

 

Agli anelli la staffilata di Eleftherios Petrounias, Campione Olimpico di specialità che ha trionfato con 15.466 (6.3) battendo il giapponese Kazuyuki Takeda (14.766) e l’ucraino Yavgen Yudenkov (14.233).

Alle parallele pari doppietta cinese con Liu Rongbing (15.133) e He Youxiao (14.866), terzo posto per il nipponico Shogo Nonomura (14.700).

Al corpo libero, invece, si è imposto il lituano Tomas Kuzmickas (14.166) davanti al bielorusso Pavel Bulauski (14.000) e al giapponese Naoto Hayasaka (13.900).

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top