Canoa slalom: presentata la squadra italiana, fari su Ivrea e sui direttori tecnici Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi

17354847_10210539157348757_1604224491_n.jpg

Nella prestigiosa cornice del Castello di Parella è stata presentata la squadra italiana di canoa slalom che si appresta ad affrontare il quadriennio olimpico verso Tokyo 2020. Vari i temi trattati, a partire dal vicino canale di Ivrea, teatro di varie gare internazionali: si comincia il 29 e 30 aprile con la gara internazionale ICF Ranking Ivrea 2017 di canoa slalom in un weekend in cui anche la canoa discesa sarà protagonista con la terza gara nazionale sprint. Il 26 agosto toccherà poi ai Campionati Italiani Assoluti di canoa slalom seguiti, il giorno successivo, dai Campionati Italiani Assoluti di canoa discesa sprint; l’evento più prestigioso sarà tuttavia l’organizzazione della quarta prova di Coppa del Mondo dall’1 al 3 settembre. Dopo Praga (Repubblica Ceca, 16-18 giugno), Augsburg (Germania, 23-25 giugno) e Markkleeberg (Germania, 30 giugno-2 luglio) spetterà alla cittadina piemontese ospitare i migliori slalomisti del mondo.

Presentati inoltre i due nuovi direttori tecnici azzurri Daniele Molmenti e Ettore Ivaldi. Il primo, appesa la pagaia al chiodo, si cimenterà in questa nuova professione con la stessa voglia con cui ha vinto tutto a livello agonistico. Dopo un decennio all’estero torna invece a lavorare in azzurro Ettore Ivaldi, tecnico esperto capace di raccogliere brillanti risultati tra Spagna, Irlanda e Brasile. Insieme al binomio veneto-friulano ci sarà anche lo spagnolo Guillermo Diez Canedo, 33enne tecnico semifinalista nel K1 a Pechino 2008.

Queste le parole del Presidente federale Luciano Buonfiglio: “Il nostro primo obiettivo è quello di essere vicini ai club e contribuire alla loro crescita, affinché diventino sempre più strutturati come Federazione supportiamo costantemente le società italiane attraverso staff tecnici a disposizione, centri di riferimento e centri federali grazie ai quali dare sempre dei punti fermi sui quali fare affidamento all’intero movimento. Solo così si riesce a creare quel volano virtuoso, mirato a rafforzare i club che lavorano bene e al fianco dei quali le istituzioni e gli sponsor, coraggiosi e fondamentali, sono partner importantissimi. La Federazione cresce solo se a loro volta crescono, e diventano sempre più strutturati, anche i club e in questo Ivrea e l’Ivrea Canoa Club sono un esempio. Con il sostegno della nostra Federazione, Ivrea ha saputo crescere, strutturarsi e diventare capace di organizzare eventi di grandissimo successo; un lavoro che ha permesso di diventare credibili di fronte alle pubbliche amministrazioni, così da favorire quegli interventi sul fiume che hanno permesso lo scorso anno di organizzare la Coppa del Mondo e che permetteranno di ripetersi in questo 2017 per poi arrivare pronti al Campionato del Mondo del 2018. Un passo alla volta, con grande impegno, per valorizzare al meglio i nostri talenti e le nostre peculiarità. A cinque mesi dalle elezioni federali il bilancio di quanto stiamo facendo mi lascia soddisfatto, in un’ottica di continui miglioramenti e obiettivi sempre più ambiziosi. È doveroso, da parte mia, ringraziare Mauro Baron e lo staff che negli ultimi anni ha guidato la canoa slalom italiana. Ed è altrettanto doveroso e importante ora dare il benvenuto, al vertice della rinnovata direzione tecnica, a Daniele Molmenti e ad Ettore Ivaldi che con la collaborazione di Guillermo Diez Canedo e dei tecnici che assieme a loro lavoreranno verso Tokyo 2020, prendono le redini della nostra grande squadra, oggi presente in conferenza stampa. Dopo aver definito il nuovo staff tecnico e tutte le attività siamo ora pronti a lavorare ancor di più anche sulla formazione e l’affiancamento a quei club che, come da programma, contribuiranno alla crescita del nostro sport”. 

“Per lo slalom è cominciato un nuovo ciclo – aggiungono i direttori tecnici Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldigrandi motivazioni spingono tutti noi tecnici che già operativi stiamo inquadrando la strepitosa rosa nazionale. Una rosa che dall’alto livello ai futuri campioni è accomunata da una grande voglia di crescita. Con il percorso di Ivrea c’è finalmente una palestra d’acqua di altissimo livello e per la prima volta c’è tutta la rosa giovanile e senior al completo assieme: sintomo che vogliamo essere uniti nel metodo e nella voglia di essere squadra: la squadra azzurra!” 

Gli altri interventi della giornata: 

“Dopo l’importante esperienza del 2016 e grazie alla rete del nostro personale tecnico e dei volontari siamo più che pronti ad affrontare l’organizzazione di questa importante stagione agonistica – ha detto Claudio Roviera, presidente dell’Associazione Proteina, Hosting Organizing Committee degli eventi internazionali. – Sottolineo, tra l’altro, che il 29 e 30 aprile organizzeremo in contemporanea anche le gare della terza Giornata Nazionale di Discesa Sprint: è un abbinamento, quello tra gare di slalom e di discesa, che è già stato sperimentato negli ultimi anni in Francia, ma che viene introdotto in Italia per la prima volta”. 

Il Sindaco della Città di Ivrea, Carlo Della Pepa, commenta: “La nostra è una delle poche città al mondo ad avere uno stadio della canoa in pieno centro: dal Ponte Vecchio e dal Ponte Adriano Olivetti, passeggiando sul lungo Dora, è possibile vedere scivolare silenziose e colorate canoe. E’ uno sport che ci rappresenta, fa parte del nostro paesaggio urbano, della nostra storia e per questo conta sull’appassionata partecipazione dell’intera collettività. L’aver potuto ospitare, in questi ultimi anni, gare di livello internazionale è motivo di grande orgoglio. È all’ impegno e alla qualità del lavoro dell’Ivrea Canoa Club che va tutto il nostro riconoscimento. Il canale dello Stadio della canoa è diventato, grazie agli accorgimenti e ai lavori realizzati, un vero e proprio gioiello dal punto di vista tecnico ed è sempre più ambito per gare e allenamenti, in ogni periodo dell’anno, da atleti italiani e stranieri. Alla luce di tutto ciò la nostra Città non può che esprimere il suo pieno sostegno all’Ivrea Canoa Club, alle attività in essere e a tutte quelle che ci auspichiamo potranno essere realizzate in futuro”. 

“Si concretizza sempre più l’impegno della Regione Piemonte per la promozione degli sport fluviali e insieme la valorizzazione del nostro territorio. In questo programma la città di Ivrea diventa centro federale e punto di riferimento per la canoa nazionale e internazionale. L’impianto sportivo presenta uno scenario unico e molto suggestivo: si trova su di un corso d’acqua a caduta naturale e attraversa il cuore di una città storica. Una doppia peculiarità che lo rende ancora più spettacolare e unico nel suo genere, sempre più in grado di attrarre manifestazioni sportive di massimo livello – interviene Giovanni Maria Ferraris, Assessore allo Sport della Regione Piemonte – Ciò è stato reso possibile dalla proficua collaborazione istaurata tra la Regione Piemonte e la Federazione Italiana Canoa Kayak, anche grazie all’armonia collaborativa con l’amministrazione comunale, le associazioni sportive e il comitato regionale della Federazione. È proprio il caso di dire che l’unione fa la forza. Insieme potremo dare maggior impulso a questa disciplina sportiva, con l’impegno e la certezza di valorizzare lo splendido territorio del Canavese”.

I convocati per il raduno di Ivrea

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

 

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top