Volley, Francesca Piccinini si candida con Bruno Cattaneo! “Serve il cambiamento”, sfida a Magri e Del Core



Francesca Piccinini farà parte della squadra di Bruno Cattaneo nella corsa alla Presidenza della Federazione Italiana Pallavolo. Un colpo di scena della giocatrice che ha segnato un’epoca, l’icona dell’intero movimento che ha deciso di mettere la faccia per sostenere il grande avversario di Carlo Magri nell’assemblea del prossimo 26 febbraio.

Si preannuncia una battaglia all’ultimo voto e la toscana ha deciso di giocarla in prima persona per un posto in quota atleta, sfidando Antonella Del Core, compagna di tante battaglia in campo con la Nazionale. Questo il messaggio della Campionessa del Mondo 2002 con le sue intenzioni di programma.

Loading...
Loading...

 

Ho accettato con entusiasmo l’invito di Bruno Cattaneo a far parte della sua squadra, per sostenere concretamente il suo impegno a rinnovare la Federazione Italiana Pallavolo.

Credo che per il bene del nostro movimento sia giunto il momento di cambiare; non per sfiducia verso chi ha governato la pallavolo italiana fino a oggi, persone con cui ho condiviso tante esperienze straordinarie e che continuo tuttora a stimare, ma semplicemente perché ritengo che un ciclo si sia completato e un altro debba cominciare, un po’ come avviene con noi atlete in Nazionale e com’è nella natura dello sport e della vita.

Mi piacerebbe che alla guida della Federazione ci fossero persone e idee nuove, per garantire un approccio più positivo e vivace alla nostra pallavolo. È una sfida che mi piace molto e che appoggerò volentieri, compatibilmente con i miei impegni da giocatrice.

Gli aspetti su cui intervenire sono davvero tanti. Una delle priorità, dal mio punto di vista, è la necessità che la Federazione abbia un peso maggiore a livello internazionale nei rapporti con organismi come FIVB e CEV, e che si faccia sentire per riprogrammare i calendari, diminuire la frequenza degli impegni e tutelare i propri atleti. Un’altra esigenza fondamentale è quella di far conoscere e far crescere il nostro sport: siamo la seconda disciplina più praticata in Italia, il pubblico è molto affezionato a noi, ma abbiamo le potenzialità per raggiungere ancora più persone e dare più visibilità al movimento, coinvolgendo i media nel modo più adeguato.

Queste sono solo alcune delle sfide da affrontare nel prossimo quadriennio; sono convinta che insieme ce la faremo e potremo costruire una pallavolo migliore e più moderna. Per questo invito tutto il mondo del volley italiano a sostenere le candidature di Bruno Cattaneo e della sua squadra nelle prossime elezioni, che si terranno a Rimini il 26 febbraio“.

 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top