Show Player

Nuoto, Nicolò Martinenghi: “Budapest è il mio obiettivo. Sono abituato a fare un passo alla volta!”



E’ stato al pari di Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, il personaggio degli Assoluti invernali di nuoto di Riccione (RN). Nicolò Martinenghi ha concluso col botto il suo 2016 aggiudicandosi i titoli italiani dei 50 e dei 100 rana con crono ragguardevoli: 27″32 (nuovo record del mondo juniores) e 59″89 (nuovo primato nazionale categoria “Juniores/Cadetti”). E’ con spirito sereno e determinato che il 17enne di Varese si proietta già per la prossima annata.

Sono felice, è ovvio ma sono abituato a fare un passo per volta – le prime parole di Martinenghi nell’intervista concessa al Corriere dello Sport – Volevo fare un buon campionato italiano ma non pensavo di poter ottenere dei risultati così buoni. Vedo Fabio Scozzoli al mio fianco sul podio e penso a quando facevo il tifo per lui in tv. Batterlo e avvicinare i suoi tempi è un sogno”.

Loading...
Loading...

In merito ai prossimi traguardi da raggiungere il giovane ranista è molto chiaro: “L’obiettivo è per ogni ranista è scendere sotto il minuto, la soglia dell’eccellenza di questa specialità. E dire che ho fatto fatica nell’ultima vasca. Ho già iniziato il lavoro che dovrà portarmi al meglio agli Assoluti di aprile per tentare di centrare la qualificazione a un Mondiale – precisa il varesinoBudapest è il target principale del prossimo anno, esserci prima di tutto e cercare di fare il meglio possibile”.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da pagina facebook Nicolò Martinenghi

Loading...

Lascia un commento

scroll to top