Tiro a volo: Gabriele Rossetti come papà Bruno

Gabriele-Rossetti-tiro-a-volo-foto-fb-sua1.jpg

La sfera di cristallo prende per la seconda volta nella storia la via di casa Rossetti. Gabriele ha infatti bissato il successo ottenuto da papà Bruno nelle finali di Coppa del mondo del 1989, quando all’età di 29 anni si mise alle spalle il sovietico Valeri Timokhin. 

Naturalmente euforico il poliziotto Ponte Buggianese che sul sito FITAV ha rilasciato queste parole:

“E’ stato un anno grandioso in cui ho lavorato tanto. Il passaggio dalle gare Junior a quelle Senior non è stato traumatico. Per me i piattelli sono tutti uguali. Certo, sparare per una Finale di Coppa del Mondo un po’ più di peso sulle canne te lo mette, però cerco di fare tutto con la stessa tranquillità. Ora un po’ di riposo, ma poi torno al lavoro per il prossimo anno. Chissà che magari possa riuscire a realizzate il mio più grande sogno! Intanto ringrazio mio padre Bruno dal quel ho ereditato passione e talento per questo sport, il mio CT Andrea Benelli che mi ha dato la possibilità di dimostrare il mio valore e la Federazione e l’amministrazione della Polizia di Stato che, insieme ai miei Sponsor, mi sostengono quotidianamente”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top