Volley, Italiani all’estero – Zaytsev e Travica di riposo, Centoni scatenata, L. Bosetti ok, volano i coach

Travica-Pallavolo-Pagina-FB-Federazione.jpg

Vediamo come si sono comportati gli italiani all’estero nell’ultimo weekend di volley.

 

Il campionato russo maschile ha riposato in questo weekend. Le ultime due giornate della regular season si disputeranno domani (mercoledì 25 febbraio) e sabato (28 febbraio). La classifica è guidata dal Belogorie Belgorod di Dragan Travica (prima a Kemerovo, poi contro il Nizhnevartovsk) che deve mantenere il punto di vantaggio sullo Zenit Kazan (contro Orenburg e Pern). Il terzo posto è ormai in ghiaccio per la Dinamo Mosca di Ivan Zaytsev, ancora alle prese con un infortunio (clicca qui per saperne di più).

Antonella Del Core è assente nella sconfitta della sua Dinamo Kazan sul campo dell’Omichka Omsk. La capolista del campionato russo è crollata 3-0, ma ha giocato con la formazione juniores. Le Campionesse d’Europa hanno sette punti di vantaggio sull’Omsk, otto sulla Dinamo Mosca e nove sulla Dinamo Krasnodar (terza e quarta si scontrano stasera) a tre giornate dal termine. Il Leningradka San Pietroburgo di Simona Rinieri ha sconfitto 3-0 il fanalino di coda Voronezh e rimane al penultimo posto.

 

Il VakifBank Istanbul allenato da Guidetti mantiene la vetta della classifica del campionato turco femminile grazie all’agevole vittoria sul Besiktas (3-0). Carolina Costagrande (ancora out) e compagne mantengono così tre punti di vantaggio sull’Eczacibasi di coach Caprara (3-0 al Canakkale).

Sono invece quattro le lunghezze di vantaggio sul Fenerbahce di Abbondanza che lascia a riposo la stella Kim, ma viene trascinato da una super Montano (22 punti) e da una concreta Lucia Bosetti (12) alla vittoria per 3-0 sull’Ilbank Ankara, nella giornata del rientro in campo di Leo Lo Bianco dopo tante tribune per la regola delle straniere.

Una scatenata Nadia Centoni segna 21 punti, supportata dai 9 punti di Caterina Bosetti, e trascina il Galatasaray di Barbolini alla vittoria sul campo del Trabzon (3-1) e mette in ghiaccio il quarto posto in regular season.

 

L’Halkbank Ankara di Lorenzo Bernardi si sbarazza del Besikitas Istanbul con un secco 3-0. Juantorena (14 punti, 4 aces ma 28% in attacco) e compagni annullano Klapwijk (miglior marcatore del torneo), mantengono l’imbattibilità stagionale dentro i confini e si confermano al comando del campionato turco maschile.

Lo squadrone di Mister Secolo approfitta dello scivolone dell’Arkas Izmir (1-3 contro il Fenerbahce) e aumenta a 9 punti il vantaggio in classifica sul club di Smirne quando mancano solo 4 giornate al termine della regular season.

In Azerbaijan è stato ulteriormente rinviato il match tra Lokomotiv e Azeryol che avrebbe visto impegnate Valentina Arrighetti e Valeria Rosso. Ha invece vinto il Rabita Baku di Francesca Ferretti (3-0 al modesto Telecom) e sale al comando con due punti di vantaggio sull’Azeryol (una partita in meno) e quattro sulla Lokomotiv.

 

In Polonia si è conclusa la regular season. Spettacolo nel big match decisivo che decretava il primo posto in classifica: l’Asseco Resovia ha sconfitto lo Skra Belchatow (3-1), trascinata dall’ottimo palleggiatore Drzyzga e dai bomber Ivovic/Schops.

Il Gdank di Anastasi (contratto prolungato di due stagioni) ha perso a sorpresa contro il Varsavia (1-3), ma ha conservato il terzo posto in classifica davanti allo Jastrzebski Wegiel (ko 3-2 contro il Lubin) allenato da Piazza e con Lasko in campo (12 punti): stagione sorprendente, 23 punti meglio rispetto al 2014 (e i primi due terzi di campionato avevano lasciato presagire anche cose migliori).

Il Bedzin di Santilli ha perso 3-2 contro il Kielce, chiudendo la regular season all’ultimo posto; Olsztyn di Gardini ha sconfitto 3-2 il Czestocowa e chiude al decimo posto. Ai quarti di finale dei playoff il Wegiel sfiderà il Libin, mentre il Gdansk fronteggerà il Bydgoszcz.

Sempre in Polonia, ma al femminile, il Chemik Police di Cuccarini conquista matematicamente il primo posto in regular season con una giornata in anticipo. Grazie al 3-0 sull’Ostrowiec (15esima vittoria piena su 21 gare giocate), aumenta a 5 punti il vantaggio sul Sopot di Micelli (3-2 al Legionowo) già sicuro del secondo posto finale.

 

Voliamo in Francia. Il Lione di Prandi si ferma dopo sette vittorie consecutive e perde al tie-break sul campo dello Chaumont, mantenendo comunque il terzo posto in classifica. Il Tolosa di Saitta (3 punti) cede solo al tie-break alla capolista Cannes e ora è sesto. Il Tours di Antonov rifila un secco 3-0 al Nantes ed è quarto in classifica. Il Beauvais di Medei sconfigge il Sete per 3-1: ora sono noni causa penalizzazione di sette punti.

Sempre oltralpe, ma al femminile, il Le Cannet di Marchesi, Zambelli, Zago e Vallicelli demolisce il St Raphael (3-0) e rimane al secondo posto in classifica, a nove punti dalla capolista Cannes.

L’Almeria di Molducci stende per 3-0 il modesto Caceres, rialza la testa dopo il brutto ko nella Finale di Coppa del Re e infila la 14esima vittoria stagionale. Il coach italiano si conferma al comando del campionato spagnolo maschile con due punti di vantaggio sul Teruel.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top