Sci alpino, Mondiali: Shiffrin imbattibile, è lei la regina dello slalom

shiffrin.jpg

Festa americana nell’ultima gara femminile dei Mondiali di sci alpino a Vail/Beaver Creek. Nello slalom odierno il successo è andato alla beniamina di casa e campionessa in carica, Mikaela Shiffrin. Una vittoria sofferta quella della sciatrice statunitense che ha chiuso con 34 centesimi di vantaggio sulla svedese Frida Hansdotter e 77 sulla ceca Sarka Strachova. 

Un oro conquistato grazie ad una perfetta parte finale, visto che la Shiffrin aveva perso completamente il suo vantaggio della prima manche (40 centesimi) nei primi due intermedi, che addirittura segnavano un ritardo di 4 centesimi dell’americana nei confronti della Hansdotter. Mikaela è stata semplicemente sublime nel tratto di scorrimento e alla fine ha regalato la seconda medaglia d’oro di questi Mondiali al suo paese.

Sul podio con lei salgono, come detto, la Hansdotter e la Strachova. La svedese si conferma una straordinaria interprete dei pali stretti e conquista una meritatissima medaglia d’argento che corona una stagione vissuta sempre al vertice. Come una favola la conquista del bronzo da parte della ceca, che è tornata alle gare quest’anno dopo la rimozione di un tumore benigno al cervello.

Ai piedi del podio, a 17 centesimi dalla medaglia, si è piazzata la slovacca Veronika Zuzulova, che ha sfruttato al meglio la tracciatura del padre nella seconda manche, rimontando sei posizioni e segnando anche il miglior tempo di frazione.

Solo ottava Tina Maze, autrice di una brutta seconda manche, dove non è mai riuscita a cambiare ritmo. Probabilmente la campionessa slovena è arrivata molto stanca a questo appuntamento, ma si può consolare con la conquista di due ori e un argento in questa rassegna iridata.

Passiamo alle note dolenti e dunque alla prestazione della squadra azzurra. Solo due delle tre atlete al via hanno preso parte alla seconda manche (eliminata Manuela Moelgg) e Chiara Costazza e Federica Brignone sono almeno riuscite a chiudere tra le prime venti dopo una discreta seconda manche.
La prima ha chiuso al sedicesimo posto e paga davvero una pessima prima manche, mentre la seconda è diciannovesima, confermando di aver fatto qualche progresso in slalom.

Una prova deludente come tutto il Mondiale al femminile della squadra azzurra, che può consolarsi con qualche piazzamento tra le prime dieci, ma con le nostre portacolori che non sono mai state in lotta per una medaglia.

 

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto da pagina FB di Mikaela Shiffrin

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top