Ginnastica, Serie A – Tutte le grandi stelle: da Ferrari a Ferlito, l’Italia si mette in mostra



Sabato 7 febbraio si disputerà ad Ancona la prima tappa della Serie A 2015 di ginnastica artistica. L’Italia torna in pedana dopo la piccola pausa invernale ed è subito pronta a mettere in mostra tutti i suoi gioielli. Vediamo più da vicino quali sono le grandi stelle e le protagoniste del massimo campionato italiano a squadre.

 

Loading...
Loading...

VANESSA FERRARI – La Campionessa del Mondo 2006 si prepara per la sua tredicesima Serie A! Reduce da un fantastico 2014 che le ha regalato l’oro europeo al corpo libero, la vittoria di tappa in Coppa del Mondo e lo scudetto, la bresciana inizierà una nuova intensissima stagione durante la quale dovrà prepararsi alle Olimpiadi di Rio 2016 e all’assalto dell’unico alloro che le manca in un palmares infinito.

Dopo un inverno sportivamente tranquillo e fatto di tanto allenamento (oltre alle due partecipazioni in Coppa del Mondo), la 24enne sarà la grande trascinatrice della Brixia Brescia che dovrà riconfermarsi sul trono d’Italia e staccare la Gal Lissone in cima all’albo d’oro federale. Vanessa Ferrari, quando scenderà in pedana, sarà sempre la stella del pomeriggio: grande attesa soprattutto per i suoi esercizi al corpo libero, ma naturalmente occhi puntati su tutti gli attrezzi perché siamo sempre di fronte a una delle migliori sei ginnaste al Mondo.

 

ERIKA FASANA – Si presenta dopo un fantastico 2014, culminato con la partecipazione a tre finali ai Mondiali di Nanning. Il Chusovitina al corpo libero è il grande cioccolatino che speriamo presto di vedere in gara, prima italiana di sempre a eseguire uno degli elementi più difficili al quadrato (l’abbiamo già ammirata al Grand Prix, ma non era un contesto agonistico e venne comunque “aiutata”).

Il suo doppio avvitamento al volteggio e l’eccellente prestazione al quadrato saranno il suo cavallo di battaglia e due armi fondamentali per la Brixia Brescia con cui vuole vincere il suo secondo scudetto personale.

 

ENUS MARIANI – Il grande ritorno! Dopo quasi due anni d’assenza dalle gare italiane e 18 mesi fuori dalle pedane causa infortunio, la Campionessa d’Europa junior 2012 è motivata a riprendere da dove aveva lasciato. Nel 2013 aveva condotto la Pro Lissone al podio finale (obiettivo anche per quest’anno), aveva esibito delle super parallele da 6.1 e aveva lasciato intravedere cose molto interessanti.

La ritroveremo su tutti e quattro gli attrezzi, con esercizi ed elementi nuovi, alla caccia della miglior condizione possibile e di un body per gli Europei, il primo obiettivo stagionale nella sua carriera senior che prende solo ora il via (per il momento ha gareggiato solo ad Acapulco, conquistando il quarto posto e il body da 10000 dollari).

 

CARLOTTA FERLITO – Riabbraccia la Serie A dopo un anno di assenza. La siciliana aveva rinunciato all’edizione del 2014, già prima dei problemi fisici e di salute che le hanno rovinato completamente la stagione. Rientrata poi in gara al Memorial Gander e alla Massilia Cup, l’olimpica di Londra 2012 è parsa in recupero e alla ricerca della miglior forma fisica.

Certamente i mesi invernali le hanno permesso di rivedere e modificare gli esercizi, lasciando tanta curiosità agli appassionati su cosa proporrà in pedana l’argento alla trave degli Europei 2011. Proprio sui suoi 10cm e sulla trave sono puntati gli occhi degli addetti ai lavori: sarà ancora la miglior Ferlito? Per lei nuovamente il body della Gal Lissone con cui ha conquistato i tre scudetti consecutivi 2011-2013: questa volta sarà chiamata a dare man forte a Elisa Meneghini e compagne, alla caccia di un podio finale assolutamente alla portata.

 

ELISA MENEGHINI – Campionessa Italiana Assoluta, rimasta fuori dal sestetto titolare ai Mondiali solo all’ultimo minuto causa un problema alla schiena. Nel 2014 ha incantato sui quattro attrezzi, vincendo svariate volte la classifica all-around nel duello con Erika Fasana. La sua prova sostanziosa è fondamentale per la Gal Lissone e per la rincorsa alle piazze d’onore, ma grande attenzione soprattutto sulla sua trave che ha sempre emozionato. Si gioca il body azzurro per gli Europei.

GIORGIA CAMPANA – Dopo diverse stagioni alla Olos Gym 2000 (con cui ha vinto la tappa finale del 2014, concludendo il campionato al secondo posto), la romana cambia squadra e vestirà il body della storica Artistica 81 di Trieste.

Alla corte di Diego Pecar, l’olimpica di Londa 2012 affronterà una nuova avventura, sempre motivata a dare il meglio. Specialista nata alle parallele asimmetriche, la Campionessa Italiana proverà a dare la sua consueta stoccata sugli staggi affiancando l’eterna Federica Macrì (dodicesima Serie A per una delle eroine del trionfo europeo di Volos 2006) e la giovane Tea Ugrin.

 

LARA MORI – Dopo un Mondiale stellare che da riserva l’ha invece portata ad assoluta protagonista, la toscana riabbraccia anche la Serie A più convinta dei suoi mezzi e delle sue capacità. Con un corpo libero fantastico e con una bella consistenza sui quattro attrezzi, la Giglio Montevarchi potrà togliersi delle soddisfazioni.

MARTINA RIZZELLI – Dopo un 2014 un po’ altalenante ma che l’ha vista presente sia agli Europei che ai Mondiali, la comasca è pronta per tornare ai suoi alti livelli. Soprattutto grazie al doppio avvitamento al volteggio e alle sue parallele. La Brixia Brescia conta su di lei.

LAVINIA MARONGIU – Cambio di body: sarà in prestito alla Brixia Brescia. Lo squadrone Campione d’Italia si è rinforzato ulteriormente con una delle ragazze che ci ha regalato lo storico quinto posto ai Mondiali di Nanning. La sua trave promette sempre bene e in un contesto di così alto livello potrà ulteriormente migliorarsi.

TEA UGRIN – Nel 2014 disputò la Serie A con una vistosa fasciatura e, subito al termine delle tre tappe, si è operata per ritornare in gran forma nel 2015. La Campionessa Italiana Assoluta 2013, capace di sbalordire agli Europei juniores 2012, è pronta per mettere in mostra tutto il suo innato talento e la proverbiale eleganza della scuola di Trieste. Proporrà sicuramente della novità e la curiosità sui suoi esercizi è molto elevata.

 

ARIANNA ROCCA – Reduce da degli Assoluti meravigliosi e dal quarto posto a squadre con la Forza e Virtù 1892, la Campionessa d’Italia al volteggio dovrà deliziare sul suo attrezzo ed essere concreta sugli altri come ha sempre abituato per spingere in alto la sua squadra.

ALESSIA LEOLINI – L’altra grande carta della Giglio Montevarchi e altra ginnasta di interesse nazionale. Dopo la partecipazione ai Mondiali 2013 dovrà mettersi nuovamente in mostra e giocarsi tutte le sue possibilità.

ADRIANA CRISCI – Torna a gareggiare in Serie A1! A 32 anni, dopo un paio di stagioni in Serie B e in A2 con la Victoria Torino, l’olimpica di Sidney 2000 cambia il body, veste quello della neopromossa Gymnasium Treviso e si regala un’altra stagione d’assoluta protagonista. Dopo la convocazione ai Mondiali 2013 sfumata causa infortunio all’ultimo minuto, la torinese può dare ancora moltissimo.

FRANCESCA DEAGOSTINI – Dopo il 2014 in prestito alla Brixia con cui ha vinto lo scudetto, la milanese cambia body e si trasferisce alla Fratellanza Savonese. La Dea è incappata in un nuovo infortunio durante la seconda parte della scorsa stagione e ora è motivata a riprendersi al meglio. Sarà sicuramente un rinforzo fondamentale per il club ligure, trascinato anche da Michela Redemagni, e sarà chiamata a ben figurare, soprattutto sulla sua trave.

MARTA PIHAN-KULESZA – Ha partecipato alle Olimpiadi 2008 e 2012, oltre che a diversi Mondiali. La polacca è indubbiamente la grande stella straniera che parteciperà a questa Serie A: la 28enne, specialista alle parallele, sarà un supporto fondamentale per la Pro Lissone di cui ha già vestito il body la scorsa stagione.

 

Articoli correlati:

Serie A – Sabato si inizia: tutti ad Ancona, quattro tappe verso lo scudetto

Serie A – Tutte le grandi stelle: da Ferrari a Ferlito, l’Italia protagonista

Loading...

Lascia un commento

scroll to top