Boxe, WSB: Italia Thunder sconfitti 3-2 in Kazakistan

Boxe-Astana-Arlans-Kazakhstan-WSB1.jpg

La trasferta di Almaty, valida per la settima giornata delle World Series of Boxing 2015, ha visto gli Italia Thunder perdere per 3-2 contro gli Astana Arlans Kazakhstan, ma la franchigia italiana si è dimostrato molto combattiva, mettendo in grande difficoltà i padroni di casa e laeader del girone.

Il match era iniziato nel migliore dei modi per i Thunder, visto che l’irlandese Paddy Barnes si è confermato come uno dei migliori interpreti della categoria dei pesi mosca leggeri (49 kg), battendo ai punti con verdetto unanime il pugile locale Temirtas Zhussupov (47-48, 46-49, 47-48). Immediata è arrivata la risposta di Kairat Yeraliyev nell’incontro dei pesi gallo (56 kg), dove il verdetto dei giudici ha visto un 2-1 in suo favore contro l’altro irlandese Michael Conlan, nonostante un giudice abbia premiato nettamente proprio l’atleta dei Thunder (49-46, 45-50, 48-47).

A suonare nuovamente la carica è stato il capitano Vincenzo Mangiacapre, che nella sfida dei pesi welter (64 kg), ha dominato in tutte le cinque riprese l’avversario Askhat Ualikhanov, imponendosi ai punti con un triplo 50-45. Lo stesso identico risultato è però stato ottenuto da Meiirim Nursultanov ai danni di Raffaele Munno, nell’incontro valido per i pesi medi (75 kg).

Si è così giunti sul punteggio di 2-2 all’incontro decisivo, quello dei pesi supermassimi (+91 kg), dove Vassiliy Levit ha ottenuto un’ennesima vittoria nelle World Series of Boxing approfittando della squalifica di Endri Spahiu nella seconda ripresa e regalando il successo alla compagine asiatica. Va comunque detto che il kazako aveva dominato il primo round.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: World Series of Boxing (sito ufficiale)

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top