Biathlon, le percentuali: Dorothea Wierer è la migliore a terra, Bormolini sale all’85%

Doro-Favre.jpg

Vi presentiamo le percentuali della formazione azzurra dopo la prime otto tappe della Coppa del Mondo di biathlon, al termine del weekend di Oslo-Holmenkollen (Norvegia), dove è arrivato il podio nella staffetta femminile.

La più precisa tra le azzurre è la giovane Lisa Vittozzi, assente nell’ultima tappa per preparare al meglio i Mondiali Junior di Minsk (Bielorussia), l’obiettivo principale della sua stagione, che inizieranno mercoledì. Poi vedremo la giovane azzurra impegnata anche a Kontiolahti. La 20enne bellunese in Coppa del Mondo finora ha centrato 82/90 bersagli in gare individuali e spara con il 91%.

Si mantiene costante al tiro Dorothea Wierer, sempre più vicina al 90%, dal momento che detiene una percentuale al tiro dell’ 88%, la migliore delle azzurre a terra con il 92% e ha l’83% in piedi. La 24enne di Rasun nel weekend norvegese ha mancato tre bersagli tra individuale e sprint, tutti nelle serie in piedi.

Appena più basse le statistiche di Karin Oberhofer, mantenendo gli stessi numeri ottenuti finora in stagione. La 29enne di Velturno attualmente spara con l’82%, tra le migliori nelle serie a terra con l’89%, pagando di più nelle serie in piedi con il 75%.

Nicole Gontier,nonostante le prestazioni al tiro in stagioni siano altalenanti, con alti e bassi, sono comunque migliori rispetto a quelle delle passate stagioni e al momento sta sparando con il 78%, sia in terra che in piedi.

Bene anche Federica Sanfilippo, che ha raggiunto Gontier a livello di percentuali. La 24enne delle Fiamme Oro spara con il 78% (76% terra, 80% piedi).

donne Oslo

 

Più basse le percentuali azzurre in campo maschile: il migliore è il valtellinese Thomas Bormolini. L’atleta dell’Esercito, classe 1991, spara attualmente con l’86% complessivo, 85% a terra e leggermente superiore in piedi, con l’87%. Scendono leggermente le statistiche di Christian De Lorenzi, fino a raggiungere il 79% e detiene la migliore percentuale a terra con l’88%.

Segue Lukas Hofer: il 25enne di Mantana sta vivendo una stagione difficile, ma ha fissato come obiettivo principale i Mondiali di Kontiolahti. L’azzurro ha comunque l’84% a terra, mentre è più falloso in piedi con il 75%, con un complessivo 80%. Stabile al tiro Dominik Windisch, dal momento che la sua percentuale si attesta al 76% (79% terra, 75% in piedi), vicino alle sue performance ottenute nella stagione 2012/2013, la migliore per l’altoatesino dell’Esercito.

uomini oslo

 

Le statistiche complete: Percentuali biathlon

Foto: FISI (Serge Schwan)

Clicca qui per mettere “mi piace” alla nostra pagina “Il biathlon azzurro”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top