Biathlon: Italia seconda nella staffetta femminile di Holmenkollen dietro la Repubblica Ceca!

Karin-Oberhofer-Biathlon-Pagina-FB-Fisi.jpg

Primo podio stagionale in staffetta in Coppa del mondo per la nazionale femminile di biathlon, che dopo aver chiuso in quarta e quinta posizione le prime due prove stagionali è tornata competitiva nella gara di Oslo Holmekollen, sede dell’ottava tappa del massimo circuito mondiale, chiudendo in seconda piazza alle spalle dell’irraggiungibile Repubblica Ceca.

Dorothea Wierer ha aperto al meglio la gara: perfetta al tiro, ha concluso la prima frazione in testa, consegnando l’ideale testimone a Nicole Gontier con un discreto margine nei confronti delle avversarie. Con una sola ricarica utilizzata a terra, la valdostana ha fatto quanto richiesto nell’impostazione tattica della gara, riuscendo a resistere al ritorno delle avversarie evidenziando anche un ottimo passo sugli sci. Si è difesa nel migliore dei modi Federica Sanfilippo, che a sua volta ha utilizzato una sola ricarica per rimanere in posizione da podio dietro Repubblica Ceca e Germania. Karin Oberhofer con un primo poligono perfetto ha recuperato sulla squadra tedesca, presentandosi con Laura Dahlmeier all’ultima sessione di tiro. Rapida e precisa, ha lasciato l’avversaria sul posto, involandosi in solitaria verso il secondo posto. Per l’Italia, con due sole ricariche utilizzate negli otto poligoni, si tratta della seconda miglior prestazione di giornata dopo quella dell’Estonia, che ha commesso un solo errore su 40 bersagli. Le quattro frazioniste azzurre, con il piazzamento odierno, hanno conseguito il miglior risultato della storia nel format di gara che negli scorsi mondiali aveva regalato alla spedizione una splendida medaglia di bronzo.

Come detto, il successo è andato alla Repubblica Ceca, che quando riesce a limitare gli errori sembra avere qualcosa in più rispetto alle altre formazioni. Con questo, si tratta del terzo successo stagionale in cinque gare, nelle quali non sono mai scese dal podio. Eva Puskarcikova, Gabriela Soukalova, Jitka Landova e Veronika Vitkova sono ormai una sicurezza e si presenteranno ai Campionati mondiali come favorite numero uno per conquistare la medaglia d’oro e il titolo iridato. Sul terzo gradino del podio, in rimonta sulla Germania poi quarta sul traguardo, è salita la Francia, guidata da Marie Dorin Habert in ultima frazione. Prima di lei ottime prove di Anais Bescond e Coline Varcin, mentre con tre ricariche utilizzate Enora Latuilliere in seconda frazione aveva messo in difficoltà le transalpine, brave a riprendersi nella seconda metà di gara per chiudere terze in una gara che ha visto pochissimi errori al tiro nelle squadre di testa. Quinta posizione, con sei ricariche utilizzate, per la Russia che ha preceduto l’Ucraina, molto fallosa al poligono, e la Norvegia, attardata davanti al proprio pubblico dal giro di penalità percorso da Elise Ringen nel secondo poligono della sua seconda frazione.

I risultati ufficiali: clicca qui

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto Credit: FISI

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top