Atletica, Europei indoor 2015: Donato, Fassinotti e Jacobs in bilico per Praga

Marco-Fassinotti-Atletica-Profilo-FB-Fassinotti.jpg

Marco Fassinotti


E’ purtroppo il filo conduttore dell’atletica italiana degli ultimi due lustri: i (pochi) elementi di caratura internazionale devono spesso fare i conti con fastidiosissimi infortuni.

A meno di dieci giorni dagli Europei indoor di Praga, appare ancora incerta la presenza di due calibri da Novanta come Fabrizio Donato e Marco Fassinotti, così come quella dell’emergente Marcel Jacobs.

Fassinotti, detentore della miglior prestazione stagionale in Europa nel salto in alto (2.34 metri), ha smaltito una lieve distorsione alla caviglia sinistra, tuttavia le riserve su una eventuale partecipazione verranno sciolte solo nei prossimi giorni, come rivela lo stesso 25enne alla Fidal: “Il problema, adesso si sposta sul piano tecnico-prestativo: in altre parole, ora che la caviglia non fa male, devo capire se sono in grado di ottenere in pedana quello per cui ho lavorato duramente quest’inverno, e che sento di valere. Ove la risposta fosse negativa, non esiterei a rinunciare. Stamane le cose in allenamento sono andate bene: ho saltato, seppure prudentemente, senza accusare problemi. Lavoreremo fino a sabato, quando prenderemo una decisione definitiva rispetto alla partecipazione agli Euroindoor di Praga”. 

Anche per quanto riguarda il triplista Donato, il problema al bicipite femorale è ormai alle spalle, ma la decisione dovrà tenere conto anche dei fondamentali appuntamenti estivi: “Ci vedremo giovedì all’Istituto di Scienza dello sport del CONI e prenderemo una decisione. Adesso corro e balzo regolarmente, ma non so ancora se sono in grado di esprimermi al cento per cento, come si deve fare quando si va in pedana per una prestazione da gara. E, in più, non voglio assolutamente mettere a rischio la stagione estiva. Vediamo, ormai è questione di ore“.

Infine gli esami diagnostici non hanno rilevato particolari criticità per Jacobs, costretto a saltare la finale degli Assoluti indoor dopo aver superato per la prima volta gli 8 metri (8.03) nel corso delle qualificazioni del salto in lungo. L’italo-americano si sottoporrà ad ulteriori accertamenti strumentali giovedì che saranno decisivi in chiave Europei.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

Foto: Profilo FB Fassinotti

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top