Giro d&#8217;Italia Ciclocross: a Roma vittorie per Lechner e Fontana. Arzuffi e Bertolini festeggiano la <i>Rosa</i>

Da Roma, all’Ippodromo della Capannelle, arrivano le ultime sentenze del Giro d’Italia ciclocross – Gran Premio Selle Italia: se Gioele Bertolini era già sicuro di aver conquistato la maglia rosa, tra le donne Elite la sua compagna di squadra alla Selle Italia – Guerciotti Elite Alice Maria Arzuffi ha difeso la prima posizione in classifica sul percorso della Capitale.

Bertolini, nonostante una grandissima gara, si è dovuto accontentare della seconda piazza in quest’ultima gara. Nel corso del penultimo giro, infatti, Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing) ha fatto la differenza con un’accelerazione strepitosa dopo una gara di altissimo livello. Bertolini, ultimo ad arrendersi, non ha potuto far altro che alzare bandiera bianca per tagliare il traguardo in seconda posizione ad una decina di secondi da Fontana. Terza posizione per Marco Ponta, autore di una buona gara.

In campo femminile, il successo di tappa è andato alla campionessa nazionale Eva Lechner, punto di riferimento del movimento nostrano anche in campo internazionale. L’atleta della Colnago-Esercito ha imposto la sua legge sin da subito, facendo la differenza e tagliando il traguardo in solitaria. La Arzuffi, seconda sul traguardo, ha difeso la sua maglia rosa da ogni possibile tentativo di recupero di Chiara Teocchi (I. Idrodrain Bianchi), terza sul traguardo e seconda in classifica generale.

Tra gli Juniores successo nell’ultima tappa per Giorgio Rossi (I. Idrodrain Bianchi), che ha preceduto la maglia rosa Stefano Sala in un arrivo quasi in parata per i due atleti più competitivi della categoria.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina Facebook Giro d’Italia Ciclocross Gran Premio Selle Italia

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nibali-Aru: una coppia d’oro al Tour de France? E il Giro…

FOTO – Ciclismo, Cannondale-Garmin: svelata la nuova divisa ufficiale