Sci alpino: Paris 2°, solo Jansrud lo batte! Innerhofer 5° in Val Gardena

paris-fisi.jpg

Semplicemente imbattibile. Kjetil Jansrud, in questi primi mesi invernali, non ha possibilità d’errore: suo anche il supergigante della Val Gardena, con una prestazione che lascia ammutolito il folto pubblico della Saslong, anche perché sino a quel momento si trovava al comando uno straordinario Dominik Paris.

Verrà il momento in cui il campione azzurro, impressionante per come è migliorato tecnicamente anche in supergigante, riuscirà a precedere il norvegese: per oggi, deve “accontentarsi” della piazza d’onore, comunque il miglior risultato di sempre in questa disciplina. Ed è dunque un bell’accontentarsi, anche perché, ripensando alla prova della guardia forestale della Val d’Ultimo, non vengono in mente errori gravi: sì, talvolta è sembrato sorpreso sui dossi iniziali, ma lì certamente non ballano tutti quei 46 centesimi che lo separano da uno Jansurd, appunto, su un altro pianeta. Terza posizione per l’austriaco Hannes Reichelt, distanziato di 54/100 dal vincitore, con il suo connazionale Vincent Kriechmayr, ragazzo più volte vincitore in Coppa Europa, sorprendentemente al quarto posto.

Subito dietro, un Christof Innerhofer restituito al livello più alto davanti al pubblico di casa: sempre più brillante gara dopo gara, il bimedagliato olimpico ha affrontato il supergigante odierno con la giusta personalità sin dal Sochers, senza mai subire la pista e riuscendo a fare una buona velocità. Quinta piazza, dunque, col redivivo Carlo Janka quinto…e Matteo Marsaglia settimo. Il romano è penalizzato da una scivolata dalla quale riesce fortunatamente a riprendersi: senza quell’errore avrebbe senz’altro chiuso almeno sul podio. In ogni caso, tre azzurri nelle prime sei posizioni: difficilmente si poteva pensare ad un risultato di squadra migliore. Per quanto riguarda gli altri, brillante ventunesima piazza di Mattia Casse, efficace soprattutto nei tratti più tecnici, che conquista così i primi punti stagionali. Non termina la propria prova Peter Fill, che patisce i salti sin dall’inizio; fuori dalla zona punti Werner Heel, Siegmar Klotz, Silvano Varettoni e il ventenne Henri Battilani.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: credit Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top