Olimpiadi 2024: arriva la candidatura degli Stati Uniti

Stati-Uniti-bandiera.jpg

Dopo quella della Germania, ancora indecisa tra Berlino ed Amburgo, e quella italiana con Roma, è arrivata anche la terza candidatura ufficiale per ospitare i Giochi Olimpici estivi del 2024. A farsi avanti sono stati gli Stati Uniti d’America, come annunciato dal comitato olimpico nazionale (USCO). Anche in questo caso, come per la candidatura tedesca, non è ancora stata scelta la città da proporre, che verrà annunciata solamente ad inizio anno. Le possibilità sembrano essere al momento quattro: Los Angeles, San Francisco, Boston e Washington. Tra queste, solamente la prima già ospitato le Olimpiadi, tra l’altro in due occasioni, nel 1932 e nel 1984, e punterebbe a diventare la seconda città dopo Londra ad organizzare tre eventi a cinque cerchi.

Gli Stati Uniti hanno organizzato le Olimpiadi invernali nel 2002, a Salt Lake City, ma non ospitano quelle estive da Atlanta 1996. Gli USA, che sono il primo Paese per medaglie vinte nella storia delle olimpiadi e che rappresentano il primo mercato mondiale in quanto a diritti televisivi, potrebbero dunque essere tra gli avversari più pericolosi per la corsa di Roma. Oltre alle tre candidature già ufficializzate, a breve arriverà una decisione definitiva per quanto riguarda Parigi, una candidatura che ha già ricevuto l’avallo del presidente francese François Hollande ma che ancora non è stata confermata da parte delle autorità cittadine.

Ricordiamo che la scelta della città organizzatrice delle Olimpiadi 2024 verrà fata a Lima, in Perù, nel 2017.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top