Badminton: domani in campo i big all’Italian International

stroblosele.jpg

Scatta domani il tabellone principale della quattordicesima edizione degli Italian International, appuntamento fisso organizzato dalla FIBa presso la struttura di Ostia.

In campo, oltre a tutti i favoriti, anche i rappresentanti della nazionale azzurra, a partire dalla coppia di doppio composta da Giovanni Greco e Rosario Maddaloni (n°8 del seeding) che affronteranno l’indonesiano Okvana e il francese Rancho. Nel doppio femminile, invece, ben tre le coppie azzurre al via: le altoatesine Karin Maran e Marah Punter sfidano le svizzere Fankhauser/Schaer, Silvia Garino e Lisa Iversen sono opposte alle russe Golovanova/Slobodanjuk, mentre Ramona Pirvanescu e Megumi Sonoda affrontano le altre russe Kharlampovich/Stogova. Per quanto riguarda il doppio misto, di scena Pirmin Klotzner e Karin Maran contro i turchi Turgut/Yavuz.

Nel singolare maschile, invece, spazio ancora a Greco e Maddaloni in una doppia sfida contro la Francia: per il siciliano c’è Thomas Rouxel, per il campano c’è Lucas Claerbout. Il detentore del titolo Indra Bagus Ade Chandra, indonesiano che veste i colori della nazionale azzurra in quanto sparring partner, debutta nel match col finlandese Lehikoinen. Nel femminile, tutte le speranze tricolori sono affidate a Jeanine Cicognini che sfida l’estone Laura Vana.

La giornata di qualificazione, come prevedibile, ha riservato solo poche gioie ai giovanissimi azzurri impegnati: il marchigiano del BC Milano Matteo Bellucci si impone con un duplice 21-16 sul francese Lodiot, mentre Andreas Stocker ha ragione del greco Xanthou 21-9, 21-6 e Ramona Pirvanescu elimina la russa Serebriakova 21-19, 23-21. Tutti e tre, comunque, si arrendono al turno successivo, come lo sparring indonesiano Wisnu Haryo Putro che pure lotta punto a punto col francese Thernon (21-18, 13-21, 21-15),  mentre gli altri cedono subito al primo match.

foto: FIBa

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top