Assoluti Invernali Riccione: il 2015 del nuoto inizia qui!

Gregorio-Paltrinieri-nuoto-foto-fin-deepbluemedia1.jpg

Un po’ passerella, un po’ di gusto della sfida che non guasta mai, una spruzzata di auguri e una buona dose di pensieri già rivolti alla prossima stagione. Il menu del campionato italiano assoluto invernale in vasca lunga in programma domani e sabato a Riccione è tutto questo. Per gli atleti è forse l’appuntamento più rilassante dell’anno, perché le sfide che contano sono ancora lontane da venire e si intravede un po’ di vacanza in mezzo alla preparazione serrata prima per gli appuntamenti in vasca corta e, da qualche giorno, per la stagione in vasca da 50 metri che, di fatto inizia oggi. Per molti di loro, però, è impossibile vedere un campionato italiano come un semplice passaggio e dunque non sono da escludere anche risultati interessanti che, senza lo stress del risultato a tutti i costi, potrebbero anche arrivare.

Non c’è Federica Pellegrini, che ha preferito percorrere altre strade, e non c’entra la delusione mondiale in vasca corta. La decisione è stata presa prima. C’è, invece, il terzo campione del mondo in corta della storia azzurra, Gregorio Paltrinieri, che avrà tutti gli occhi puntati addosso perché da qui a Rio è lui il predestinato a portare sulle spalle il peso delle speranze italiche di medaglia nel nuoto. L’altra star di dicembre che spera di esserlo anche in estate è Marco Orsi, argento iridato a Doha nei 50 stile libero in corta ma ormai campione di livello assoluto che potrebbe anche trovare dai risultati di questo inverno, lo slancio giusto per trovare continuità di prestazioni anche in vasca lunga e vederlo in gara nella piscina olimpica con questo stato di forma suscita sicuramente curiosità negli appassionati.

Ci sono le ragazze della velocità femminile, Ferraioli, la sorpresa Pezzato, Galizi e Di Pietro che possono dare vita a sfide entusiasmanti nei 50 e 100 stile libero, c’è Fabio Scozzoli che vuole riprendersi lo scettro del re della rana, almeno fra le mura amiche, dopo aver perso quello mondiale in vasca corta. C’è chi deve farsi perdonare qualcosa, come Matteo Rivolta, Arianna Castiglioni, Gabriele Detti, Ilaria Bianchi, Andrea Toniato, Stefania Pirozzi e alcuni altri, insomma tutti quelli che sono rimasti al di sotto dei loro livelli abituali a Doha, dopo aver fatto gridare al miracolo (solo alcuni purtroppo) a Berlino in estate. C’è chi come Codia, Fissneider, Mencarini, Ponselè, Ciccarese a Doha non è neppure andato e magari potrebbe sfoderare qualcosa di buono da queste parti.
Non è sicuramente l’appuntamento più atteso dell’anno però gli spunti non mancano e da Riccione oggi e domani si riparte per una due giorni intensa e per intenditori veri, per chi sa cogliere fra le righe segnali interessanti sul presente e sul futuro dei protagonisti del nuoto italiano che si prepara a due anni molto intensi.

 

IL PROGRAMMA GARE E GLI ISCRITTI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

Foto da: Fin/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top