Pattinaggio di Figura: Rodeghiero e Russo dominano la Merano Cup. Tutti i risultati dell’Ice Challenge di Graz



Durante questo fine settimana, oltre alla Rostelecom Cup, si sono svolti diversi eventi internazionali. Partiamo dall’annuale Merano Cup, dove gli azzurri hanno portato a casa ottimi risultati.

Roberta Rodeghiero continua ad impressionare in questa prima parte della stagione: la campionessa del Sesto Ice Skate ha chiuso questa competizione al primo posto con 147.12, presentando un libero di alto livello tecnico, con un unico rammarico per una trottola di livello due. Questi risultati infonderanno nell’atleta grande sicurezza ed ai Campionati Europei potrà mirare ad una buona posizione. Seconda Giada Russo con 141.59: buon piazzamento per la pattinatrice di Torino che cercherà di entrare nella squadra per i prossimi Campionati continentali. Completa il podio la svizzera Eveline Brunner con 140.42, mentre Micol Cristini arriva quinta con 134.26.

Loading...
Loading...
1 Roberta RODEGHIERO ITA 147.12 4 1
2 Giada RUSSO ITA 141.59 3 2
3 Eveline BRUNNER SUI 140.42 1 4
4 Kerstin FRANK AUT 139.19 2 3
5 Micol CRISTINI ITA 134.26 5 5
6 Anais VENTARD FRA 133.13 6 6
7 Ilaria NOGARO ITA 114.43 7 7
8 Chiara CALDERONE ITA 111.20 8 8
9 Sofia CURCI ITA 101.07 9 9
10 Anita KAPFERER AUT 99.53 10 10
11 Nina-Larissa WOLFLAST AUT 84.57 11 11

Nella gara maschile si è imposto largamente Ryuju Hino (Giappone) con 203.73, davanti all’italiano Matteo Rizzo con 178.90: buono il corto del campione azzurro, peccato per qualche errore nel libero, che ha chiuso con il terzo punteggio. Bronzo invece per il tedesco Christopher Berneck con 178.46. Ai piedi del podio Mattia Dalla Torre con 165.50.

Ice Challange 2014

Hannah Miller recupera dal quarto posto e raggiunge la vetta della classifica con 156.39: ottimo il lungo dell’americana. che realizza tutte le trottole di livello quattro, come anche la sequenza di passi. Argento per la svedese Isabelle Olsson con 152.85, mentre si colloca terza l’ungherese Ivett Toth con 152.18. Arriva quarta, invece, Alena Leonova che, dopo il primo libero, precipita giù dal podio a causa dei tanti errori sui salti, spesso valutati sotto-ruotati, e di una caduta sul triplo loop. Nona Guia Maria Tagliapietra: peccato per l’azzurra che dopo il quinto corto scivola lontano dalle posizioni importanti.

1 Hannah MILLER USA 156.39 4 1
2 Isabelle OLSSON SWE 152.85 3 3
3 Ivett TOTH HUN 152.18 2 4
4 Alena LEONOVA RUS 148.29 1 5
5 Lutricia BOCK GER 148.13 9 2
6 Nicole RAJICOVA SVK 133.67 6 6
7 Kyueun KIM KOR 127.84 8 7
8 Sarah HECKEN GER 120.63 7 8
9 Guia Maria TAGLIAPIETRA ITA 110.32 5 10
10 Jennifer PARKER GER 108.69 11 9
11 Jana COUFALOVA CZE 91.76 13 12
12 Sandy HOFFMANN GER 91.60 14 11
13 Anastasia KONONENKO UKR 83.39 10 15
14 Christina GRILL AUT 78.56 15 13
15 Ines WOHLMUTH AUT 75.59 16 14
WD Carol BRESSANUTTI ITA
WD Anita MADSEN DEN
WD Pernille SORENSEN DEN
WD Diana PERVUSHKINA RUS

In campo maschile lo statunitense Douglas Razzano supera all’ultimo il russo Alexander Samarin: il primo classificato merita 199.92, mentre il secondo 196.92. Il pattinatore americano prova in entrambi i segmenti di gara il quadruplo, ma non riesce a completarli a causa di alcune cadute. Terzo il tedesco Martin Rappe con 180.66.

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Douglas RAZZANO USA 199.92 2 1
2 Alexander SAMARIN RUS 196.92 1 2
3 Martin RAPPE GER 180.66 3 4
4 Petr COUFAL CZE 173.56 9 3
5 Phillip HARRIS GBR 173.00 4 5
6 Pavel IGNATENKO BLR 162.59 5 8
7 Justus STRID DEN 157.83 12 6
8 Patrick MYZYK POL 157.63 10 7
9 Mark WEBSTER AUS 145.94 6 9
10 Mario-Rafael IONIAN AUT 133.74 11 10
11 Manuel KOLL AUT 121.01 13 12
12 Ali DEMIRBOGA TUR 119.32 17 11
13 Andrew DODDS AUS 118.03 8 16
14 Marco KLEPOCH SVK 112.79 16 13
15 Albert MÜCK AUT 111.59 14 15
16 Jordan DODDS AUS 111.40 15 14
WD Kristof FORGO HUN

Alessandra Cernuschi e Filippo Ambrosini chiudono in quinta posizione con 123.70 la gara delle coppie d’artistico: in entrambi i programmi gli azzurri non riescono ad eseguire perfettamente il triplo toeloop in parallelo. Trionfano i russi Lina Fedorova e Maxim Miroshkin con 157.80, argento invece per gli austriaci Miriam Zieglar e Severin Kiefer con 142.56 e bronzo per i tedeschi Mari Vartmann e Aaron Van Cleave con 140.82.

1 Lina FEDOROVA / Maxim MIROSHKIN RUS 157.80 1 1
2 Miriam ZIEGLER / Severin KIEFER AUT 142.56 4 2
3 Mari VARTMANN / Aaron VAN CLEAVE GER 140.82 2 3
4 Arina CHERNIAVSKAIA / Antonino SOUZA-KORDYERU RUS 133.78 3 4
5 Alessandra CERNUSCHI / Filippo AMBROSINI ITA 123.70 5 6
6 Maria PALIAKOVA / Nikita BOCHKOV BLR 120.94 6 5
7 Marin ONO / Hon Lam TO HKG 93.64 7 7
8 Olga BESTANDIGOVA / Ilhan MANSIZ TUR 58.28 8 8

Nella danza conquistano la medaglia più prestigiosa Maia e Alex Shibutani con 166.34: il duo a stelle e strisce ottiene il livello quattro nei twizzles in entrambi i segmenti e guadagna un buon punteggio soprattutto nel libero, dove supera i cento punti. Secondi e terzi rispettivamente i danesi Laurence Fournier Beaudry e  Nikolaj Sorensen con 147.06 e gli austriaci Barbora Silna e Juri Kurakin con 129.58. Giungono quinti con 127.14 gli azzurri Misato Komatsubara e Andrea Fabbri, che si trovavano dopo lo short in quarta posizione.

1 Maia SHIBUTANI / Alex SHIBUTANI USA 166.34 1 1
2 Laurence FOURNIER BEAUDRY / Nikolaj SORENSEN DEN 147.06 2 2
3 Barbora SILNA / Juri KURAKIN AUT 129.58 3 3
4 Henna LINDHOLM / Ossi KANERVO FIN 127.30 5 4
5 Misato KOMATSUBARA / Andrea FABBRI ITA 127.14 4 6
6 Alisa AGAFONOVA / Alper UCAR TUR 126.28 6 5
7 Jennifer URBAN / Sevan LERCHE GER 108.62 7 7
8 Nathalie REHFELDT / Bennet PREISS GER 90.92 8 8

Leo Scheu Memorial

Nella danza, dopo il terzo posto al Grand Prix juniores a Zagabria, Carolina Moscheni e Adam Lukacs raggiungono l’oro con 135.27: per gli ungheresi tutti livelli tre e quattro. Argento invece per Sara Ghislandi e Giona Ortenzi con 121.56: gli italiani realizzano un’ottima trottola combinata nel libero. Arrivano terzi i russi Eva Khachaturian e Andrei Bagin con 112.22.

1 Carolina MOSCHENI / Ádám LUKÁCS HUN 135.27 1 1
2 Sara GHISLANDI / Giona ORTENZI ITA 121.56 2 2
3 Eva KHACHATURIAN / Andrei BAGIN RUS 112.22 3 3
4 Christine SMITH / Simon EISENBAUER AUT 102.92 4 6
5 Anastasia TKACHEVA / Vadzim DAVIDOVICH BLR 102.44 6 4
6 Elizaveta SEMINA / Stanislav NOVOZHILOV RUS 100.59 5 5
7 Ria SCHWENDINGER / Valentin WUNDERLICH GER 93.97 7 7
8 Hana GASSOUMI / Corentin RAHIER FRA 86.69 9 8
9 Marisa SAILER / Theo BAUTA GER 84.02 10 9
10 Maroe Amelie MANSARD / Rodolphe SABATINI FRA 82.37 11 10
11 Leah-Magdalena STEFFAN / Benjamin STEFFAN GER 76.42 8 12
12 Agathe LEGER / Timofei KASSONY FRA 72.01 12 11
WD Katharina MÜLLER / Tim DIEK GER

In campo femminile si conferma al primo posto con 148.52 la tedesca Lea Johanna Dastich. Si trova al secondo posto la coreana Jihyun Byun con 138.01 e al terzo la ceca Anna Duskova con 134.59. Arriva quinta Sara Casella con 115.20: la pattinatrice di stanza a Courmayeur, dopo il secondo short, presenta solo l’undicesimo libero.

1 Lea Johanna DASTICH GER 148.52 1 1
2 Jihyun BYUN KOR 138.01 4 2
3 Anna DUSKOVA CZE 134.59 3 3
4 Alissa SCHEIDT GER 126.19 5 4
5 Sara CASELLA ITA 115.20 2 11
6 Bronislava DOBIÁSOVA SVK 115.12 6 5
7 Alexandra HAGAROVÁ SVK 109.82 12 6
8 Lara Nikola ROTH AUT 107.58 11 8
9 Eunsu YOON KOR 107.00 7 14
10 Natalie KRATENOVA CZE 105.84 13 10
11 Cassandra PEROTIN FRA 105.26 18 7
12 Paula MIKOLAJCZYK GER 102.52 24 9
13 Kalina LEWICKA GER 102.40 16 12
14 Júlia BÁTORI HUN 101.00 19 13
15 Chiara THIELE GER 100.85 17 16
16 Dorka HAVASI HUN 100.30 10 19
17 Sarah ANDERSON GER 100.15 20 15
18 Christina SCHÖNER GER 97.12 21 18
19 Leonora COLMOR JEPSEN DEN 96.63 23 17
20 Miroslava MAGULOVÁ SVK 96.32 8 22
21 Sophie ALMÁSSY AUT 95.44 9 23
22 Elizabeth HARSH CZE 94.99 22 20
23 Fruzsina MEDGYESI HUN 94.60 14 21
24 Katharina LESSER GER 92.29 15 24

Nella gara maschile vince il russo Dmitry Aliev con 197.09. Secondo e terzo rispettivamente il coreano Sejong Bing con 142.98 e il tedesco Anton Kempf con 139.41. Ai piedi del podio Carlo Vittorio Palermo con 136.42: l’atleta del Bel Paese ha eseguito il terzo lungo.

1 Dmitry ALIEV RUS 197.09 1 1
2 Sejong BYUN KOR 142.98 3 2
3 Anton KEMPF GER 139.41 2 4
4 Carlo Vittorio PALERMO ITA  136.41 5 3
5 Jan KURNIK CZE 117.65 4 9
6 Marco ASAM GER 116.57 7 5
7 Catalin DIMITRESCU GER 116.02 6 8
8 Alexander BOROVOJ HUN 112.18 9 6
9 Balázs NAGY HUN 110.00 8 10
10 Manuel DRECHSLER AUT 101.91 13 7
11 Jakub KRSNAK SVK 98.85 11 11
12 Simon Gabriel IONIAN AUT 93.38 12 12
13 Máté BÖRÖCZ HUN 92.85 10 13
WD Alexander MASZLJANKO HUN

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

eleonora.baroni@olimpiazzurra.com

Foto: Luca Renoldi www.lucarenoldiphoto.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top