Volley, Italia all’estero: Zaytsev inizia in panchina, trionfi per Bernardi

oa-logo-correlati.png

Tanti italiani si sono ormai trasferiti all’estero per giocare. Vediamo come è iniziata la loro stagione fuori dai confini nazionali.

Il nome grosso è ovviamente quello di Ivan Zaytsev che ha lasciato Macerata per trasferirsi alla Dinamo Mosca. Al momento l’opposto azzurro non sta trovando spazio da titolare, visto che ancora deve recupero pienamente dall’infortunio del Mondiale. Spesso è subentrato dalla panchina trovando un po’ di gloria. Lo Zar non è sceso in campo nelle prime due partite del campionato russo contro Nizhenevartovsk Ugra-Samotlor e Belgorie Belgorod, poi ha segnato un punto nel 3-0 rifilato al Grozny il 12 ottobre.

Nell’ultimo weekend si è disputato il girone di seconda fase valido per la Coppa di Russia e qui Zaytsev è riuscito a mettersi in mostra. Nel 3-0 al Daghestan ha piazzato 7 punti e poi ha dimostrato tutto il suo valore nella netta affermazione sulla Dinamo Krasnodar quando, entrato nel corso del primo set, ha siglato ben 15 punti con 2 aces. La sua squadra si è qualificata agevolmente alla Final Six del torneo (che si disputerà a fine dicembre) insieme a Lokomotiv Novosibirsk, Fakel Novy Urengoy, Kuzbass Kemerovo, il Belgorie Belgorod (in qualità di squadra ospitante) e a una sesta formazione a cui verrà donata una wild card (probabile la solita Dinamo Kazan).

Ivan dovrà inserirsi nel sestetto titolare formato da Dmitry Shcherbinin, Denis Biryukov, Sergey Grankin, Maxwell Holt, Alexander Markin, Pavel Kruglov, Alex Obmochaev.

Dragan Travica gioca invece sempre alla grande nelle fila del Belgorie Belgorod, proseguendo sulla linea dei trionfi della passata stagione.

 

Lorenzo Bernardi ha invece iniziato alla grande la sua avventura sulla panchina dell’Halkfbank Ankara. Mister Secolo ha portato a casa la Supercoppa di Turchia e ha vinto anche all’esordio in campionato: con super Juantorena e Sokolov (70% e 71% in attacco) hanno demolito il Maliye. Un mesetto fa era additato come possibile nuovo CT della Nazionale Italiana maschile, ma ora sembra che ci si stia rivolgendo a Giani…

La Supercoppa turca è tutta italiana visto che anche al femminile è alzata da un nostro connazionale. Guidetti ha trionfato col suo Vakifbank Istanbul (Costagrande in tribuna), sconfiggendo il Fenerbahce di Lo Bianco e dell’indisponibile Lucia Bosetti, alle prese con il recupero dall’infortunio.

Ormai Lasko non è più nelle dinamiche della nostra Nazionale ma vanno segnalati i 19 punti realizzati nella sconfitta del suo Jastrzebski Wegiel contro il Resovia (3-2) nel campionato polacco.

WEB TV

One Reply to “Volley, Italia all’estero: Zaytsev inizia in panchina, trionfi per Bernardi”

  1. ste86 ha detto:

    Zaytsev è rimasto in panchina nelle prime partite del campionato russo per semplice precauzione, non avendo recuperato pienamente dall’infortunio subito con la nazionale ai recenti mondiali.
    Ma vi pare che un giocatore del livello di Zaytsev (uno dei migliori tre opposti al mondo) possa avere la minima difficoltà ad assicurarsi un posto da titolare in una qualsiasi squadra del mondo? E di certo Mosca non lo paga centinaia di migliaia di euro per stare in panchina…

Lascia un commento

scroll to top