Tennis: assalto di Federer alla vetta. Djokovic può essere deposto?

tennis-federer-djokovic-federtennis-tonelli.jpg

Il neo-papà Novak Djokovic, lontano dai campi da gioco nelle ultime settimane proprio per vivere serenamente la nascita di suo figlio, torna a concentrarsi sul tennis in vista del Masters di fine anno, a maggior ragione perchè Roger Federer si avvicina pericolosamente alla vetta del ranking. Dopo il successo nel torneo di Basilea, il Re svizzero punta alla prima posizione della classifica. E, conti alla mano, diventare n.1 del mondo alla veneranda età di 33 anni, è ancora possibile. Si prospetta una sfida finale senza esclusione di colpi.

Ma Djokovic, tornato psicologicamente più forte di prima, non ha di certo intenzione di mollare. La distanza tra i due in termini di ranking è di 2230 punti (mentre nella Race sono 490), ma il campione serbo, in questo finale di stagione, difende 2500 punti tra Masters 1000 di Parigi e le ATP World Tour Finals (in cui vengono messi in palio, invece, ben 1500 punti), avendo ottenuto la vittoria in entrambi gli eventi lo scorso anno. Federer può puntare proprio su questo: lo svizzero può guadagnare dei punti importanti, essendosi fermato in semifinale in tutti e due i casi. Ha portato a casa infatti 1160 punti, 800 a Parigi e 360 a Londra. Ricordiamo inoltre che c’è un bonus in termini di punti previsto per la Coppa Davis e che la svizzera di Federer è in finale.

Nole, comunque, sembra molto tranquillo. “Roger è molto motivato, ha giocato bene sia prima degli US Open che dopo, vincendo Shanghai e Basilea. Non ho mai pensato che non potesse avere un’altra chance per tornare al numero uno, continua invece a dimostrare di meritare di essere ancora a questi livelli. L’età per lui non è un problema, ma io da parte mia sono pronto a competere, ho avuto tempo di adeguarmi alle condizioni essendo arrivato Sabato e oltretutto qui gioco sempre bene.” è quanto dichiarato dal serbo in occasione della sua prima conferenza stampa al il rientro dopo la felice parentesi familiare.

Il finale di stagione non può che essere avvincente e, naturalmente, tutto da seguire. Il Re ci proverà. Djokovic alle trincee.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

stefania.gemma@olimpiazzurra.com

Foto: Federtennis/Tonelli

Tag

Lascia un commento

Top