Rugby, Challenge Cup: esordio amaro per le Zebre, Oyonnax fa la voce grossa a Parma

1236785_703262249749575_7113948409719617206_n.jpg

Durano un’ora le Zebre, poi l’Oyonnax prende il sopravvento sulla franchigia federale e spegne le speranze degli uomini di Andrea Cavinato, sempre avanti fino a quel momento. I bianconeri cedono 24-33 nel loro esordio in Challenge Cup, in un match abbordabile e ampiamente alla portata dei celtici contro l’ultima del Top 14.

I primi 20 minuti sono un’aperta sfida al piede tra Padovani e Lespinas. in cui la spunta l’ex Mogliano per 9-6. La giovane apertura, però, ne sbaglia anche due che avrebbero consentito alle Zebre di scappare via già al 26′. La mini-fuga, tuttavia, si concretizza lo stesso. Con i francesi in 14, a causa del giallo a Bernad, i bianconeri trovano la meta con Andrea Manici al 33′ per il 14-6. Padovani non centra nuovamente i pali e il primo tempo si chiude sul +8 Zebre.

L’inizio della ripresa è favorevole all’Oyonnax, che si riporta sotto grazie alla meta di Silvere Tian al 43′. Haimona, dalla piazzola, prova a scacciare via il pericolo (17-13) ma Lespinas risponde per le rime. Ci pensa David Odiete, allora, a dare nuova linfa alle chance bianconere con la marcatura del 24-16 al 59′. L’Oyonnax, però, è ancora vivo e nel giro dei sei minuti ribaltano la situazione: prima Christophe Andre al 65′, poi Fabien Cibray al 71′ consentono agli ospiti di allungare fino a +6. Al 79′ il penalty di Lespinas mette il punto esclamativo sulla gara.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top