Hockey prato femminile: rivoluzione in A1. Ecco cosa cambia

19889_10200903463081318_394293593_n1.jpg

Si appresta a partire, dopo quello maschile, anche il campionato femminile di hockey prato. Molti i cambiamenti per questa nuova stagione: rose rivoluzionate a causa del progetto Rio 2016, che oltre alla nazionale coinvolge anche il campionato.

Otto le compagini iscritte: le campionesse in carica dell’HCU Catania, le seconde dello scorso anno dell’Amsicora, poi Lorenzoni, CUS Pisa, ACEA San Saba, Cernusco, Ferrini e HF Roma. Praticamente le stesse compagini della scorsa stagione, con l’aggiunta a sorpresa dell’HF Roma: la squadra capitolina è stata ripescata a causa della rinuncia dell’HF Villafranca, che non aveva le disponibilità economiche per partecipare.

La novità più importante arriva nei roster, come già detto, per il nuovo progetto organizzato dalla Federazione per provare a conquistare dopo anni la qualificazione alle Olimpiadi con la nazionale femminile. Questo progetto, chiamato residenziale, comporta che tutte le “azzurrabili” (probabili convocate in nazionale) saranno riunite a Roma per allenarsi assieme e migliorare affiatamento e tattica, sotto la saggia guida del ct Fernando Ferrara, che le seguirà quotidianamente. Le ragazze si ritroveranno poi nel fine settimana con le proprie compagini di appartenenza per disputare i match di campionato.

Per coloro che avevano già un team (ad esempio le catanesi Di Mauro e Mirabella, o le pisane Wyberlanska, Chirico, Benvenuti, Galligani e Lecchini) cambierà poco nulla, mentre per coloro che nella scorsa stagione militavano in altri campionati, è stata applicata una regola simile al draft NBA.

Questi i principali trasferimenti per le italo-argentine:

Lovagnini e Ruggieri all’ACEA San Saba
Freitas al CUS Pisa
Traverso e Ronsisvalli all’Amsicora
Picallo all’HCU Catania
Nogueira al Cernusco
Aguirre all’HF Roma

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo 
Clicca qui per seguirci su Twitter 
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Carla Cotelli

Lascia un commento

Top