Hockey prato, A1 femminile: squadre più forti e tanto equilibrio pensando a Rio…

hcu-catania-e1385716389294.jpg

Ormai ci siamo. Terminata la trasferta cinese della nazionale azzurra, domenica prossima toccherà al massimo campionato nazionale fare il suo debutto. Serie A, che proprio per il nuovo progetto attuato dalla federazione per Rio 2016 (leggi qui), vedrà la partecipazione di tante giocatrici di valore e un conseguente innalzamento del livello tecnico generale. Le prime a rinforzarsi sono state proprio le campionesse d’Italia dell’HCU Catania. Oltre alla draftata Maria Lucilla Picallo, le etnee avranno in rosa Magui Casale Gonzalez, ora in Argentina e probabilmente Flor Calvete, che ha dichiarato alla stampa sudamericana di aver aderito al progetto Rio 2016 delle azzurre.

Anche in casa Amsicora i rinforzi sono stati di peso: sono tornate a Ponte Vittorio infatti le italo argentine Macarena Ronsisvalli e Celina Traverso e due protagoniste dello scorso anno come l’ucraina Derkach e l’argentina Scenna. Acquistate inoltre Dalla Vittoria, che verrà utilizzata sia in prima squadra che nelle giovanili, e Agnese Grossi.

Nutrono ambizioni importanti pure CUS Pisa e Libertas San Saba; le cussine sono l’unica squadra con ben sei azzurre convocate in nazionale: dai portieri Martina Chirico e Ester Benvenuti, a Martina Lecchini, Giulia Galligani, Agata Wiberlaska e la draftata Magdalena Freites. Tra le capitoline del nuovo coach Mirko Chionna spiccano i nomi invece di Giuliana Ruggieri e Aldana Lovagnini e delle europee Andre Maud (Belgio) e Lara Gottschling (Germania).

“Pensiamo di aver fatto una grande operazione con Mirko Chionna  – ha dichiarato il D.G. Enzo Corso – L’anno scorso ci è mancata una guida da fuori campo e tutta la squadra , specialmente le più giovani, ne hanno risentito molto. C’era anche all’interno un elemento destabilizzante che ci ha creato sicuramente qualche problema nel gruppo non facendo vivere la stagione con la giusta serenità. Abbiamo quindi lavorato prima per risolvere questa situazione che ritenevamo la “madre” di tutti i problemi. Il resto è venuto di conseguenza con una partenza dolorosa e qualche ritorno , la scelta di un nuovo e qualificato coach ed il rinforzo della squadra con due bravissime italo argentine tra le migliori della nostra nazionale come Aldana Lovagnini ( che è già a Roma ) e Giuliana Ruggieri”.

Se HCU Catania, Amsicora e Cus Pisa vogliono continuare a giocarsi le prime posizioni, non vuole essere da meno la Lorenzoni; in casa braidese confermato alla guida Gualtiero Berrino mentre Marco Moschella giocherà in Serie A1 maschile con l’Hc Bra. Oltre alla draftata Eugenia Garraffo vestiranno nero-turchese Sara Sorial, tornata dall’esperienza col Villafranca e Stefania Tosco che, dopo aver disputato le prime partite la scorsa stagione, aveva dovuto sospendere l’attività agonistica causa maternità. Torneranno inoltre a disposizione Giulia Oberto e Ilaria Signorelli.

Sulla carta non è una delle squadre più forti del torneo ma venderà cara la pelle come sempre la Ferrini di Paolo Figus, tornato alla guida delle cagliaritane dopo alcuni anni.

“Crediamo di avere una buona squadra che magari non riuscirà a competere con le prime ma che può togliersi comunque qualche soddisfazione – ha dichiarato Paolo Figus –  la Braconi è una ottima giocatrice e in coppia con Marieta può dare al nostro attacco velocità, variabilità e realizzazioni . Di Agus Raineri ci hanno parlato molto bene e la Ivakhnenko è una certezza. Ilaria e Marianna poi ci daranno una mano ad alzare la qualità di un gruppo che è numeroso – 22 atlete!- e può contare sulla rapida maturazione di alcuni giovani atlete. L’obiettivo societario è mantenere il posto in A1 e per questo ci stiamo duramente impegnando, senza risparmiarci.” Accanto a Figus ci sarà la “ferriniana doc” Marieta Alacid.

Proveranno a stupire infine il fanalino di coda dello scorso anno Cernusco, rinforzatosi con Florencia Nogueria e l’HF Roma, che, ripescato per la mancata iscrizione del Villafranca, ha avuto la possibilità di portarsi a casa la prima scelta del draft Constanza Aguirre. Nella squadra della capitale giocheranno anche l’ucraina Viktoriya Novik e il portiere oriundo Maria Emilia Donati.

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo 
Clicca qui per seguirci su Twitter 
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

francesco.drago@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top