Ginnastica, Mondiali 2014 – La trave è tutta Biles! Iordache cade ancora, Mustafina non molla

Simone-Biles-Mondiali-Nanning-2.jpg

Simone Biles è Campionessa del Mondo alla trave! Nulla di clamoroso, ma di certo un po’ di stupore c’è per quanto si è appena materializzato a Nanning. La Reginetta dell’artistica internazionale riesce a dominare gli insidiosissimi 10cm, strappando un sontuoso 15.100 (6.4) che le vale la medaglia d’oro. Il suo esercizio è stato davvero perfetto: mai uno squilibrio, linee vertiginose e un’uscita da manuale perfettamente stoppata sul posto. La sua prova è stata davvero inattaccabile e meritevole del risultato conseguito.

Fino a 12 mesi fa la trave era uno degli esercizi più difficili per Simone, che conquistò sì il bronzo ad Anversa 2013 ma nel mare di polemiche per quel ricorso che le consentì di superare all’ultimo Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito (finite poi quarta e quinta) e con un punteggio nettamente inferiore ai 15 punti. Oggi ha davvero zittito tutti.

 

La statunitense ha sfruttato al meglio le cadute delle due superfavorite della vigilia. Larisa Iordache mette piede a terra subito sulla prima diagonale acrobatica. E il capitombolo è clamoroso perché la rumena, numero 1 platonica della specialità, non riesce a rimanere in piedi per il secondo anno consecutivo. Dopo il crollo di Anversa lo scricciolo di Bucarest manca ancora l’appuntamento con la gloria e fallisce un’occasione d’oro: sarà solo quinta con un 14.066 (6.2 il D Score) che sa di beffa. Avesse terminato al meglio il suo esercizio, dunque senza il punto di penalità, se la sarebbe giocata alla pari con la Biles.

Yao Jinnan è invece caduta a metà della prova dicendo addio a tutti i sogni di gloria e chiudendo all’ultimo posto (13.366).

 

Aliya Mustafina, Campionessa uscente, si è sempre ripromessa di non uscire da una competizione senza aver mai conquistato almeno una medaglia individuale. Febbricitante, con la tendinite, con mille acciacchi, anche oggi mantiene fermamente la propria promessa: queste sono le vere Campionesse dello sport! La Zarina non ha tra le mani un esercizio difficile (5.5 il D Score, il più basso tra tutte le finaliste), ma esegue bene alcune sequenze e sfrutta al meglio gli errori degli avversari. Il 14.166 basta e avanza per salire nuovamente sul podio. Aumentano i rammarichi in casa Italia: Vanessa poteva tranquillamente lottare per il podio, stando così le cose e peccato che in qualifica non sia riuscita a strappare il passa per poco, inoltre il 14.2 è un risultato ampiamente alla portata di diverse azzurre.

Il pubblico di casa può festeggiare per il bell’argento conquistato dalla giovanissima Bai Yawen (15.066) che salita per prima sulla trave è subito scivolata in seconda posizione dopo la prova della Biles, tenendo poi duro per l’intera durata della gara. Grandissima eleganza e precisione, peccato per un piccolo passettino in uscita.

Asuka Teramoto, salita per ultima sull’attrezzo, aveva l’occasione della vita. La giapponese, però, non riesce a sfruttarla e si deve accontentare del quarto posto (14.100). Sesta Kyla Ross (13.866) già argento ad Anversa 2013, settima la canadese Elsabeth Black (13.700).

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 – Biles doppietta da urlo! Iordache caduta e podio, Mustafina non molla, Ferrari a secco

Mondiali 2014 – Ferrari polemica: “Esercizio buono, meritavo di più. La Mustafina e la giuria…”

Mondiali 2014 – CORPO LIBERO Ferrari niente impresa: quinta. Biles doppia Campionessa

Mondiali 2014 – TRAVE Spettacolo Biles: Campionessa! Iordache cade ancora, Mustafina di bronzo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top