Ginnastica, Mondiali 2014 – Italia, eri da medaglia? “Tu vali più del bronzo”, perché…

Italia-ginnastica-Mondiali-Nanning1.jpg

Lo ho chiaramente scritto ieri: “Si poteva anche sognare l’inimmaginabile, ma guai a imputare qualcosa a queste ragazze. Sarebbe un oltraggio“.

Confermo e ribadisco: ieri a Nanning l’Italia è stata magnifica! Quel quinto posto nella Finale a Squadre vale tantissimo! Prezioso, perché testimonia la validità del movimento ginnico di un Paese. Significativo, perché è un risultato conquistato interamente per merito delle ragazze. Prestigioso, perché ottenuto nel contesto più importante, contro le grandi potenze della Polvere di Magnesio. Fantastico, perché arrivato con sacrifici, sudore, grande studio e grande tecnica.

In linea con il quarto posto di Stoccarda 2007, un risultato storico e leggendario. Senza sminuire chi era in pedana ai tempi del bronzo di Basilea 1950 e del quinto posto a Roma 1954, ma qui si parla davvero di un’altra artistica, molto più competitiva e ai massimi livelli.

 

Indirizzo questo articolo a chi ha provato a sminuire il risultato delle azzurre (follia pura…). “E ma la Romania era senza Bulimar”, “E ma la Gran Bretagna era senza Tunney”, “E ma la Russia ha sbagliato di tutto”. Sono notizie vere, per carità. Ma cosa si può imputare a questo sestetto? Hanno fatto molto, molto di più di quanto tutti si aspettassero. Ed è colpa loro se le altre sono state deficitarie? Senza dimenticare che pure noi abbiamo sbagliato e che pure a noi mancavano elementi importantissimi!

E rispondo anche a chi ha avuto il coraggio di affermare “Dovevano prendere la medaglia di bronzo”. Premesso che il “dovere” nello sport non esiste. Premesso che sfido chiunque a immaginare che le ragazze avrebbero girato terze a tre quarti di gara (mai successo) e premesso che era semplice capire che non si poteva prendere la medaglia durante gli ultimi esercizi, visto l’ordine di rotazione in programma per l’ultima prova. Ma poi, chi si aspettava il podio fino a un minuto prima dell’inizio della gara?

 

Chiudo con “Se non avessero sbagliato erano di bronzo”. Sì, può anche essere vero. Ma in questo sport non sbagliare è davvero difficilissimo! A Sòfia fui il primo a criticare la Finale infarcita di errori (quinte agli Europei, con serio rischio di chiudere all’ultimo posto) ma davvero in questi Mondiali non ci si può attaccare a nulla.

Ok, facciamo il conto. Abbiamo perso un punto per la caduta di Campana alla trave, 3/4 decimi circa per l’errore di Giorgia alle parallele e forse altri 3/5 per il dty di Martina Rizzelli, meno pulito di quanto lei è capace. La somma è chiara; sono circa 2 punti. Che è poi la distanza che ci separa dalla Romania quarta e che ci spingerebbe a mezzo decimo dalla Russia, un gap forse recuperabile senza le imprecisioni di Ferrari al libero. Imprecisioni sull’esercizio della Campionessa d’Europa e vicecampionessa del Mondo, capace di 14.566: ha nel taschino di più è vero (e speriamo che lo tiri fuori domenica), ma cosa doveva fare più di così?

 

Sì, ma in quel caso vuol dire davvero confezionare la gara della vita con 12 esercizi perfetti! Sapete chi ieri pomeriggio ha esibito la massima perfezione? Nessuno. Neanche gli USA che, a rivedere la gara, hanno da ridire su qualche sporcatura di Skinner al quadrato e su qualche sbavatura qua e là: e hanno vinto l’oro con 7 punti di vantaggio sulla seconda! Neanche la Cina, caduta alle parallele e al libero. Neanche la Russia crollata alla trave e al quadrato. Neanche la Romania, piede a terra alla trave.

Sì, l’Italia poteva sfruttare gli errori altrui. Ma, per me (e non sono il solo, per fortuna), sono state magnifiche. E, per me, “valgono più del bronzo”.

 

(foto Vatteroni/Federginnastica)

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 – VIDEO: i migliori esercizi della Finale a Squadre 

Mondiali 2014 – Italia, solo applausi! Le pagelle del quinto posto 

Mondiali 2014 – Italia, eri da podio? Per me vali più del bronzo… 

Mondiali 2014 – Italia sei meravigliosa! Quinto posto, USA Campioni

Mondiali 2014 – Grazie Italia, ci hai fatto battere il cuore! Ragazze da urlo

Mondiali 2014 – La classifica completa della Finale a Squadre. Italia quinta, USA Campioni

Mondiali 2014 – L’analisi del DT Casella sulla Finale a Squadre: “Che Italia, che squadra, che soddisfazione!

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top