Ginnastica, Mondiali 2014 – Italia da urlo! Azzurre bellissime: quarte! Show Ferrari/Fasana

Vanessa-Ferrari-Novara-Cup-2.jpg

Sono state fantastiche! Non hanno semplicemente svolto il loro compito, ma hanno voluto esagerare regalandoci una prima mattinata davvero da urlo.

Una magica Italia brilla nel turno di qualificazione ai Mondiali e scintilla la Guangxi Arena di Nanning con 222.459 punti, piombando addirittura al quarto posto della classifica provvisoria solo alle spalle delle big USA, Cina, Russia: battuto di un punto il Giappone che ha girato insieme a noi (222.459), demolita la Germania lontana quasi sei punti (sesta col 216.969 della notte), superato senza problemi il taglio della vigilia (i Paesi Bassi con 214.662 che chiuderanno al nono posto).

 

L’Italia accede alla Finale a squadre del Mondiale 2014 di ginnastica artistica! Era quello che sognavamo tutti, un obiettivo ampiamente raggiungibile che le nostre ragazze hanno raggiunto con grandissima disinvoltura. Temevamo di fare molta più fatica vista l’assenza di Elisa Meneghini, ma Lara Mori è stata davvero bravissima a sostituirla e il gruppo ha contenuto al minimo gli errori (saranno solo quattro rilevanti, due a firma di Rizzelli).

Le azzurre ritornano tra le otto potenze del Pianeta Polvere di Magnesio dopo quattro anni dall’ultima volta (chiusero ottave a Rotterdam nel 2010, poi none a Tokyo 2011 quando furono costrette al test event per qualificarsi a Londra), senza dimenticare lo storico settimo posto delle Olimpiadi 2012 (ultima gara per team a livello internazionale ufficiale prima di questa). Il sestetto guidato da Enrico Casella, comunque vadano le cose nelle prossime suddivisioni, ci accederà almeno con il sesto posto visto che solo Gran Bretagna e Romania potranno superarci.

 

L’inizio, a dire il vero, non è stato per nulla esaltante. Lavinia Marongiu arriva scarsa nel doppio salto d’uscita e mette le mani a terra. Stessa sorte per Erika Fasana (12.866) sul doppio carpio. In tabella era un 12, ma a scacciare le paure ci pensa Vanessa Ferrari (14.033). La nostra capitana dà la scossa a tutto il gruppo che da quel momento in poi inizierà una vera e propria cavalcata. Giorgia Campana (13.766) e Lara Mori (13.433) completano l’opera.

 

Al corpo libero dominiamo letteralmente: 56.165, secondo miglior punteggio del Mondiale solo alle spalle degli USA! Vanessa Ferrari sontuosa da 14.566 (6.2 il D Score), al momento è terza alle spalle dell’imprendibile Biles (15.366) e della Skinner (14.700), ma ha messo la finale in ghiaccio e difenderà fino in fondo l’argento di Anversa 2013, cercando di cogliere l’ennesima medaglia di una carriera infinita. Perfetto Tsukahara stoppato in terza diagonale (niente salto indietro collegato) e chiusura col doppio carpio.

Erika Fasana non vuole essere da meno ed esegue il miglior corpo libero della sua giovane carriera. L’olimpica di Londra 2012 riscatta pienamente l’errore alla trave, esibisce uno magnifico Tsukahara avvitato e stampa 14.233 (6.0 il D Score): la comasca è momentaneamente al quinto posto e incrocia le dita per agguantare la finale di specialità. Guarderà con attenzione Fragapane e Iordache, poi avrebbe ancora una posizione di margine: speriamo non arrivino scherzi.

Al quadrato ben figurano anche Lavinia Marongiu (13.466) e soprattutto Lara Mori (13.900) davvero esaltante sulla sua colonna sonora. La delusione arriva da Martina Rizzelli: esce di pedana sullo Tsukahara, mette le mani a terra sul doppio carpio finale (11.600).

 

A quel punto la Finale è già in tasca e ce la giochiamo anche contro il Giappone. Ci trasferiamo al volteggio e il regno dei doppi avvitamenti ci fa gioire: 14.866 per Vanessa, 14.833 per Erika, 14.466, tutto completato dal semplice avvitamento di Giorgia Campana (13.800) che ci fa scartare il 13.783 di Lavinia Marongiu (piccola uscita dalle linee guida).

Alle parallele sarà pura Accademia di controllo e le ragazze, ormai senza pressione, non steccano nonostante dei giudici abbastanza severi: 13.466 per Fasana, 13.766 per Ferrari, 13.466 per Campana, 13.533 per Lara Mori. L’errore arriva ancora da Martina Rizzelli che cade dal Ricna (12.266).

 

Non finisce qui perché l’eterna Vanessa Ferrari è quinta nella classifica all-around!  A otto anni dal trionfo di Aarhus, la gara del cuore non tradisce mai: 57.231, solo alle spalle delle big che si giocheranno il titolo: Biles (59.599), Mustafina (58.874), Jinnan (58.032), Ross (57.941) in attesa di Larisa Iordache e Claudia Fragapane. Anche MyKayla Skinner le è davanti (57.799) ma la statunitense non potrà partecipare all’atto conclusivo per la regola dei passaporti.

Porteremo ben due ragazze nella Finale a 24 che incoronerà la nuova Reginetta venerdì sera. Erika Fasana, nonostante l’errore alla trave, totalizza un parziale di 55.398 che la issa a un momentaneo 15esimo posto (ma è 12esima scartando già le ragazze che non potranno gareggiare) e stacca ampiamente il pass!

La Finale a squadre sarà invece in programma mercoledì 8 ottobre, alle ore 13.00 italiane.

 

Mondiali 2014 in DIRETTA – Il turno di qualificazione su Olimpiazzurra

Mondiali 2014 – Italia, ora tocca a te! Facci sognare e regalaci la Finale

Mondiali 2014 – Italia, gli ordini di rotazione della tua qualifica

Mondiali 2014 – Cina spaziale! Battuti gli USA…per metà. Jinnan stella

Mondiali 2014 – La Germania si ferma sui 217 punti: Finale! L’Italia può fare meglio?

Mondiali 2014 – Programma, orari e tv di lunedì 6 ottobre

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top