Ginnastica, Mondiali 2014 in DIRETTA – Che Italia: quinte! Finale, super Ferrari

DSC_0164.jpg

Cari amici di Olimpiazzurra,

i Mondiali 2014 di ginnastica artistica entrano nel vivo con l’attesissima discesa in pedana delle ragazze per la seconda e ultima parte del turno di qualificazione.

Ci aspetta un lunedì intensissimo. Dalle 03.00 di notte alle 16.00, 13 ore ininterrotte di Polvere di Magnesio, sei suddivisioni con tantissime big attese al debutto.

Alle 07.30, tutti svegli per la nostra Italia: starete andando al lavoro o a scuola, sarete in pullman o sul treno non importa. Spingiamole verso la Finale tutti insieme!

In precedenza spazio al grande show della Cina (dalle ore 05.00), con le padrone di casa pronte a sfidare gli USA. Alle 03.00 aprirà la Germania, che guarderemo con molta attenzione… Dalle 09.00 la suddivisione più infarcita di big con Romania e Gran Bretagna. Poi il programma scemerà sul finale con due suddivisioni di poco rilievo tecnico, ma a quel punto sapremo già quasi tutto. 

Olimpiazzurra non si perderà nemmeno un istante di quanto succederà a Nanning e vi offrirà una DIRETTA SCRITTA continuata, all-day long, per vivere insieme tutti i momenti più salenti: cronaca, punteggi, analisi, commenti, classifiche. Tranquilli che anche senza essere in Cina si può vedere (quasi) tutto…

Per aggiornare la pagina e ricevere tutte le novità schiacciate il tasto F5 del vostro computer o fate refresh sui vostri dispositivi.

 

Mondiali 2014 in DIRETTA – Il turno di qualificazione su Olimpiazzurra

Mondiali 2014 – Italia, ora tocca a te! Facci sognare e regalaci la Finale

Mondiali 2014 – Italia, gli ordini di rotazione della tua qualifica

Mondiali 2014 – Cina spaziale! Battuti gli USA…per metà. Jinnan stella

Mondiali 2014 – La Germania si ferma sui 217 punti: Finale! L’Italia può fare meglio?

Mondiali 2014 – Programma, orari e tv di lunedì 6 ottobre

 

13.30 L’Australia ha fatto l’impresa! 218.134 per le aussies, ottavo posto e Finale. Clamorosamente esclusa la Germania.

11.30 Grazie amici di Olimpiazzurra per averci seguito in questa lunghissima giornata. Nel corso del pomeriggio dichiarazioni, pagelle e tutte le qualificate alle finali (attorno alle 16.00, quando termineranno le qualificazioni e avremo il quadro ufficiale).

11.13 Nella prossima suddivisione da tenere d’occhio solo l’Australia ma senza Mitchell. Nell’ultima c’è la Francia, ma difficilmente sposterà gli equilibri delle varie classifiche. L’unica fantasia potrebbe arrivare dalla greca Vasiliki Millousi alla trave, se la 30enne sarà la ginnasta dei giorni migliori.

11.10 Mancano due suddivisioni ma ormai la situazione è delineata ai Mondiali 2014 di ginnastica artistica. USA (235.038), Cina (230.753), Russia (228.135), Gran Bretagna (224.596), ITALIA (222.459), Giappone (221.360), Romania (219.161), Germania (216.969).

L’Italia porta due ginnaste alla finale di specialità al corpo libero: Ferrari e Fasana (è settima ma non sempre poter arrivare nessuno da dietro) e sempre loro due saranno protagoniste della finale all-around.

Fuori Kyla Ross dall’atto conclusivo alle parallele, Aliya Mustafina si salva con il settimo posto alla trave dove dovrà difendere il titolo. Larisa Iordache in finale al corpo libero e alla trave col secondo punteggio, ma fallisce l’ingresso all’atto conclusivo del volteggio. Dominio cinese alle parallele, tutto Biles altrove.

10.49 Con la sterzata finale di Iordache la Romania esce da una gara difficilissima con 219.161 punti, si classifica al settimo posto e strappa la qualificazione. Sofferenza immensa, l’assenza di Bulimar e le tante cadute a parallele e trave sono costate care.

10.48 La Gran Bretagna totalizza un complessivo 224.596 e ci scavalca di due punti. Italia fantastica quinta, dietro alle super potenze.

10.46 Larisa Iordache ovviamente non delude: 14.933 con 6.2 di difficoltà al corpo libero. C’è la rumena alle spalle di Simone Biles, terza Skinner 14.7, poi Ferrari con 14.566, Mustafina con 14.500, Fragapane con 14.4, Fasana con 14.233 e Popa con 14.166. Potrebbero e dovrebbero essere le finaliste al corpo libero.

10.45 Ruby Harrold: 13.7 alla trave! Manca un esercizio alla britannica, è testa a testa con l’Italia per la quarta posizione!

10.42 Possiamo festeggiare? Erika Fasana è in finale! Andreea Munteanu sbaglia, si ferma a 13.533 e l’azzurra è sesta col suo super 14.233! Mancano ancora due rotazioni, ma difficile individuare tre outsider che possano toglierle la finale! Fantastica: due italiane alla finale del corpo libero, due nella finale all-around, la finale a squadre col quinto (o quarto?) posto. Mattinata magnifica.

10.41 Cade la Jupp alla trave: 12.600 per la britannica. Piccolo spiraglio per l’Italia…

10.39 Stanila 13.600 al quadrato, ora in attesa di Munteanu prima di Iordache. La Romania sta soffrendo.

10.32 Intanto Kyla Ross è ufficialmente fuori dalla finale alle parallele e rimane a bocca asciutta. La vicecampionessa del Mondo non sarà in pedana nel weekend.

10.27 Con una magistrale rotazione alle parallele, la Gran Bretagna rifila due punti netti all’Italia nel parziale all’attrezzo e balza avanti di circa un punto. Ora va alla trave ma, salvo grossi errori, dovrebbe mantenere (o aumentare) il vantaggio. L’Italia chiuderà con un super quinto posto, addirittura davanti alla Romania che fa peggio di noi anche alla trave. Ora Iordache e compagne devono totalizzare almeno 53 punti al corpo libero per qualificarsi alla finale: una faticaccia incredibile nelle prime tre rotazioni con troppi errori per una Nazionale così blasonata, anche se priva di Bulimar.

10.26 Rebecca Downie vola alle parallele e conferma il suo status di potenziale medagliata. La Campionessa stampa 15.166, come Mustafina ed è subito alle spalle delle cinesi e della Locklear.

10.24 La Iordache non delude mai! 15.066 per la rumena, perfetta col 6.3 di difficoltà, subito dietro a Simone Biles per l’oro. Aliya Mustafina scivola al settimo posto ma dovrebbe salvare la finale e la difesa del titolo.

10.20 Con il 13.733 Andreea saluta la finale e ora tocca alla capitana Iordache, superfavorite per le medaglia sui 10cm.

10.19 Mette piede a terra anche la specialista Munteanu! Le ragazze di Octavian Bellu stanno letteralmente scomparendo dalle pedana. Incredibile

10.17 Fragapane 13.466 alle parallele. Per l’Italia si può sognare il quarto posto!

10.16 La Stanila cade e si ferma a 13.066: Romania in bambola.

10.15 Ora due clou fondamentali per tutto il Mondiale: le parallele di Downie e la trave di Iordache.

10.10 No niente da fare. La rotazione è finita. La Zarzu è out, la Romania prende 49 alle parallele, cinque punti in meno dell’Italia! Le nostre azzurre saranno sicuramente quinte, ora sfida con la Gran Bretagna per il quarto posto!

10.09 La Romania ha preso un 10 alle parallele e dovrebbe salire la Zarzu per mettere a posto la situazione, ma così non sembra…Se non lo fanno è un errore gravissimo.

10.02 Larisa Iordache ha iniziato bene al volteggio con 15.133, ma poi le parallele sono il suo solito tallone d’Achille: 13.233.

10.01 La Gran Bretagna ha recuperato quattro decimi al volteggio. L’Italia ha un punto di vantaggio a metà gara quando alle britanniche mancano ancora trave e le loro parallele.

09.58 Dunque con l’esercizio di Fragapane, Fasana scivola al sesto posto. Ma la finale è davvero a un passo. Anche se la supereranno due rumene sarà comunque tra le otto. Difficile spunti fuori qualcosa dalle altre suddivisioni.

09.52 L’Italia continua a sognare: abbiamo fatto 1,4 punti in più della Gran Bretagna al corpo libero!

09.50 Claudia Fragapane, tra le favorite per le medaglie al corpo libero, si ferma a 14.4. Il D Score da 6.0 lascia un po’ perplessi, l’esecuzione è quasi perfetta ma un passo indietro sul doppio carpio le toglie comunque tre decimi. Gran Bretagna non bene con Whelan e Simm, Romania tranquilla al volteggio.

09.30 Ora inizia la decima suddivisione con Romania e Gran Bretagna. Attenzione ovviamente a Larisa Iordache, Andreea Munteanu, Rebecca Downie, Claudia Fragapane: ce ne sarà per tutti i gusti.

08.55 Tra pochi minuti in pedana Romania e Gran Bretagna. USA, Cina, Russia, Italia, Giappone, Germania è la classifica momentanea e anche la lista delle finaliste insieme alle due big che devono ancora gareggiare.

08.51 Ferrari terza al corpo libero dietro a Biles e Skinner (in attesa di Iordache e Fragapane) ma la finale è in ghiaccio. Erika Fasana è quinta al quadrato e sta sognando: solo una doppietta britannica e una doppietta rumena possono togliere la magia alla comasca. Per entrambe c’è la finale del concorso generale individuale.

08.50 L’Italia è quartaaaaaaaaaaaa con 222.459 punti! Facciamo addirittura meglio della Novara Cup, nonostante l’assenza di Meneghini. Demolita la Germania (lontana cinque punti), otto punti oltre il taglio previsto dall’Olanda, Giappone lasciato dietro di un punto. Ora solo Romania e Gran Bretagna ci potranno superare: mal che vada l’Italia sarà sesta nel turno di qualifica! Fantastiche.

08.47 E Lara Mori con 13.533 chiude una grandissima gara dell’Italia!

08.45 Dai ragazze però non molliamo la presa che battere Giappone e Germania sarebbe comunque importante: 13.466 di Campana. La giuria alle parallele è moltooo severa oggi e non regala niente (giustamente): è stato così anche per chi ha gareggiato prima.

08.44 La Rizzelli cade dal Ricna sugli staggi. Doveva poi combinarlo con il Tarzan…12.266, così non ci siamo. La comasca è stata la peggiore delle azzurre: non è cattiveria, ma la legge dei numeri nello sport agonistico di altissimo livello. Chiude con due cadute e un’uscita di pedana.

08.40 Vanessa Ferrari chiude la giornata con 13.766 alle parallele e un complessivo 57.231! Davvero infinita. Al momento è quinta in classifica nell’all-around (già togliendo la Skinner che non parteciperà alla finale per la regola dei passaporti), in attesa di Iordache e delle britanniche. La Cannibale sarà ancora alla caccia di una top eight nella finale di venerdì, otto anni dopo il suo trionfo di Aarhus.

08.36 Porteremo dunque due ragazze nella finale all-around (missione assolutamente alla portata già alla vigilia): Ferrari e Fasana ci saranno venerdì quando si incoronerà la Reginetta della Polvere di Magnesio. Con la finale a squadre in tasca, quella al corpo libero di Ferrari in ghiaccio e Fasana che spera di raggiungere la capitana al quadrato possiamo celebrare una fantastica mattinata. Anche se la rotazione alle parallele è appena iniziata.

08.35 La Fasana fa il suo alle parallele: 13.466 (7.966 l’esecuzione, qualche sbavaturina c’è stata). Con questo punteggio chiude l’all-around con 55.398 punti. Basta e avanza per entrare nella Finale a 24! Fantastica.

08.28 Ricordiamo i punteggi delle nostre due all-arounder. Vanessa Ferrari ha totalizzato 43.465 e in proiezione è dietro a Mustafina, Jinnan e Biles; Fasana è ferma a 41.932 ma con delle buone parallele può tranquillamente giocarsi l’ingresso nella finale a 24. Peccato per l’errore alla trave.

08.25 Questa Italia ci sta davvero piacendo molto. Piglio, aggressività, voglia di fare. Memorabile rotazione al corpo libero con una super Vanessa e una Fasana da Tsukahara avvitato: 14.566 e terzo posto per la capitana che vola in finale, 14.233 per la comasca che ha esibito lo Tsukahara avvitato e si piazza al quinto posto provvisorio. Al volteggio i tre doppi avvitamenti incantano. Peccato per le mani a terra di Fasana e Marongiu alla trave, che ci hanno fatto iniziare la mattinata italiana con un incubo. Poi bravissime le ragazze a uscire dalla mini difficoltà e a distendersi bene. La Finale c’è (non siamo scaramantici), Ferrari difenderà l’argento e sarà nell’all-around speriamo insieme a Erika, che sogna anche l’atto conclusivo al libero. Ora andiamo alle parallele per concretizzare.

08.23 Abbiamo addirittura quattro punti di vantaggio sul Giappone, incappato in una pessima rotazione al corpo libero. Ora le nipponiche vanno al volteggio, noi sugli staggi ma possiamo tranquillamente batterle!

08.21 L’Italia esce dal volteggio con il parziale di 57.965 e un punteggio complessivo di 168.228. Ci prendiamo un altro punto di vantaggio sulla Germania e tre sull’Olanda. La Finale è lì, bisogna solo andarsela a prenderla alla parallele. Per rimanere fuori servono davvero dei disastri.

08.20 Marongiu realizza 13.783 (lo scartiamo). E l’Italia chiude la sua terza rotazione.

08.19 Erika Fasana vuole imitare la capitana e il suo doppio avvitamento la porta a 14.833. Ora tocca a Marongiu ma l’Italia completa un’altra grandissima rotazione al volteggio ed è in pole position per la finale.

08.16 Va anche Rizzelli col doppio! 14.466 per la comasca che riscatta il disastro al libero, anche se qui rischia moltissimo, sfiorando la tavola e non brillando nella fase aerea. La nostra Nazionale è lanciatissima verso la Finale. Ci fate iniziare la giornata nel miglior modo possibile.

08.15 E volaaaaaa Ferrari col doppio avvitamento! 14.866 per la nostra super capitana che anche a livello di all-around sta facendo una sontuosa gara! L’Italia è presentissima in questo Mondiale.

08.12 Inizia Giorgia Campana (che porta il salto più semplice) ma benissimo con 13.800 (8.8 di esecuzione).

08.12 Ora l’Italia passa al volteggio. Doppi avvitamenti per Rizzelli, Ferrari e Fasana. Mettiamo un altro mattoncino.

08.10 Andando a guardare i parziali l’Italia ha ora quattro punti di margine sull’Olanda e addirittura oltre cinque sulla Germania. Ora basta davvero controllare a volteggio e parallele per conquistare una meritatissima Finale. Ce la giochiamo anche con il Giappone, davanti a noi solo di mezzo punto (sta girando con noi): le nipponiche si sono esibite a parallele e trave

08.08 L’Italia chiude una magnifica rotazione al corpo libero con un parziale di 56.165! Secondo punteggio in questo Mondiale, inferiore solo agli USA, meglio dalla Russia! A metà gara l’Italia porta un complessivo 110.263! Ci siamooooo

08.06 Lara Mori non delude! In gran palla la toscana che infila un ottimo 13.900 al corpo libero e ci fa chiudere una grandissima rotazione! Doveva essere la riserva, ma si sta comportando egregiamente!

08.05 La comasca ha sbagliato troppo per questo livello. Uscita di pedana sullo Tsukahara in seconda diagonale e poi mette le mani a terra sul doppio carpio finale… Molto male.

08.03 Vola fino a quando Martina Rizzelli non sale in pedana. 11.600 parla da sè… Ovviamente scartiamo via questo punteggio bruttissimo. Ma ora deve entrare una buona prova di Lara Mori.

08.01 La Fasana si è scatenata tornando a esibire lo Tsukahara avvitato che in gara le avevamo visto fare solo a Jesolo. Poi doppio teso stoppato, ha eseguito anche lei il Ferrari come artistico e ha chiuso con il doppio carpio, piccolo passetto in atterraggio. Una grandissima routine. Ora l’Italia vola!

08.00 Fantasticaaaa Erika Fasana! 14.233, con un incredibile 6.0 di D Score! La comasca si rialza dall’errore alla trave e si porta addirittura in quinta posizione nella classifica del corpo libero! Forse forse, una finale…

07.58 C’era tanta attesa sulle novità di Vanessa. Tsukahara stoppato senza salto indietro nella terza diagonale e chiusura con doppio carpio perfettamente stoppato. Una grande routine che ci fa ben sperare per domenica! Al momento meglio di lei solo le americane Biles (imprendibile 15.333) e Skinner (14.7).

07.57 Eccolaaaa la nostra capitana! 14.566 al corpo libero, con 6.2 di D Score! Finale di specialità ipoteca (meglio di Mustafina con 14.5) e ora l’Italia deve rialzarsi tutta per andare via in scioltezza.

07.54 Al quadrato iniziamo con il 13.466 di Marongiu, ma ora tutti zitti per Vanessa Ferrari.

07.52 L’Italia chiude la rotazione con 54.098 ma siamo in piena linea con le dirette avversarie. Sei decimi meglio della Germania e sette meglio dell’Olanda. Ora andremo al corpo libero, nostro attrezzo migliore: speriamo di riscattarci.

07.47 Inizio da incubo per l’Italia: Marongiu e Fasana appoggiano le mani a terra durante le loro uscite alla trave e sporcano due esercizi altrimenti validi e interessanti. Ci pensa la solita Vanessa Ferrari a dare la scossa (unica azzurra sopra i 14 punti), Campana le va dietro, Mori chiude con un buon debutto. Peserà comunque tantissimo il 12.866 di Fasana che è entrato in classifica.

07.46 Lara Mori chiude la prima rotazione dell’Italia con 13.433. Non male per essere il suo esordio.

07.45 Ci siamo rialzati anche con il 13.766 di Giorgia Campana ma il 12.866 di Fasana sarà un fardello importantissimo. Speriamo di farcela…

07.40 La nostra capitana ci dà speranze! 14.033 con 5.7 di difficoltà. Enjambè cambio montone. Flic flic teso, ribaltata senza collegata con salto artistico. Stoppato il doppio carpio finale. Ottimo esercizio.

07.38 Serve la sterzata di Vanessa Ferrari!

07.37 Non è giornata. Erika Fasana non va oltre a 12.866 con 7.166 di esecuzione. Anche per lei la mano a terra in uscita sul doppio carpio. Non è possibile.

07.34 Ora tocca a Erika Fasana. Rialziamoci subito!

07.32 Purtroppo non iniziamo al meglio. La romana si ferma a 12.633, con solo 7.033 di esecuzione. Nel doppio salto d’uscita arriva scarsa e mette le mani a terra… Speriamo che sia il suo punteggio a essere scartato.

07.30 Lavinia è salita sull’attrezzo…

07.29 Ricordiamo che l’ultima Finale a squadre disputata dall’Italia è stata quella del 2010 quando conclusero all’ottavo posto. Il miglior risultato assoluto è la quarta posizione del 2007. In entrambi le occasioni era in gara Vanessa Ferrari.

07.28 Tutto pronto per iniziare. Lavinia Marongiu deve stare calma e non farsi prendere dal panico della prima volta.

07.26 Ovviamente Vanessa Ferrari insegue anche la finale di specialità al corpo libero, dove è chiamata a difendere l’argento di Anversa 2013. La Cannibale entrerà anche tra le migliori 24 all-arounder, missione che dovrebbe riuscire anche ad Erika Fasana, unica altra nostra azzurra impegnata sui quattro attrezzi.

07.24 Abbiamo ben quattro esordienti ai Mondiali: Fasana, Marongiu, Rizzelli, Mori che sostituisce Meneghini. Settimo Mondiale consecutivo per Vanessa Ferrari trionfatrice nel 2006; seconda partecipazione per Campana, che arrivò nona nel 2011 con la squadra.

07.21 Nella notte abbiamo ammirato una super Cina alle parallele che ha provato a contrastare gli USA per metà gara. L’Italia ha guardato con attenzione la Germania che, a causa di molteplici errori al corpo libero, si è fermata a 217 punti. Le tedesche sono un avversario diretto per le nostre azzurre, ma il limite della qualifica<ione alla finale è fissato ai 214.969 punti messi insieme dai Paesi Bassi nella giornata di ieri. Superando le orange ci si garantisce la Finale, salvo miracoli della Corea del Sud che girerà proprio insieme a noi e al Giappone.

07.19 Ricordiamo il nostro sestetto: Ferrari, Fasana, Campana, Rizzelli, Marongiu, Mori. Il nostro gruppo inizierà alla trave e sarà Lavinia Marongiu ad aprire il nostro Mondiale.

07.15 Tutti insieme con le azzurre. La nostra Nazionale, privata all’ultimo di Elisa Meneghini, insegue la Finale. Missione fattibile per le nostre ragazze nonostante l’importante assenza della Campionessa Italiana. Servirà fare 215 punti per garantirsi la finale: contiamo già il sorpasso di Romania e Gran Bretagna nelle suddivisione successiva, ma poi la giornata prevederà solo l’Australia senza Mitchell oltre alla modesta Francia.

 

06.40 Alle 07.30 toccherà all’Italia! Tutti insieme per spingere le azzurre alla Finale: serviranno 215 punti, missione assolutamente possibile. Vanessa Ferrari alla caccia dell’atto conclusivo al corpo libero per difendere l’argento di Anveersa. Ferrari, Fasana, Campana, Rizzelli, Marongiu, Mori il nostro line-up per l’impresa.

06.30 Una fantastica Cina fa sognare gli spettatori della Guangxi Arena per metà gara (come da pronostico, visti gli attrezzi favorevoli), fa meglio degli USA ma poi le padrone di casa non possono contrastare lo strapotere stelle e strisce a corpo libero e al volteggio. Le padrone di casa chiudono al secondo posto il turno di qualificazione del loro Mondiale (230.753), prendendosi poco più di quattro punti di distacco dalle ragazze di Martha Karolyi, ma lasciando presagire che daranno ulteriore battaglia nella finale di mercoledì.

Le cinesi sono state davvero fantastiche alle parallele asimmetriche, loro attrezzo di grande tradizione su cui hanno sfornato addirittura tre over 15: 60.890 punti totale, unici a sfondare il muro dei 60 punti, 1.2 lunghezze di vantaggio sulla Russia e addirittura 2.8 sugli USA. Il film si replica alla trave dove sono davvero eccellente con 58.633 e a metà gara hanno 3.6 punti di vantaggio sulle statunitensi. Ovviamente la loro poca attitudine al corpo libero (mai oltre i 14) e un volteggio sì buono ma mai vertiginoso come quello d’oltreoceano, non regalano l’impresa (che era comunque alquanto difficile).

Sugli scudi Yao Jinnan che realizza un vertiginoso 15.666 alle parallele asimmetriche, miglior prestazione mondiale stagionale ottenuta in un contesto internazionale (a livello assoluto ha fatto meglio solo Ashton Locklear). L’esercizio della superfavorita per il titolo di specialità vale addirittura 6.9 di D Score e risultata perfetto per la ritmica d’esecuzione.

La capitana asiatica si replica alla trave: 14.900, secondo punteggio in questo Mondiale (6.2 il D Score). Purtroppo mette mani a terra al corpo libero in atterraggio dal double tuck (12.633) e, concludendo con 14.833 al volteggio, non riesce ad andare oltre a un complessivo 58.032 che la inserisce al terzo posto della classifica all-around. Come da pronostico ci sarà da battagliare con Aliya Mustafina, Kyla Ross e Larisa Iordache.

Non è stata da meno Huang Huidan, Campionessa del Mondo in carica alle parallele, che renderà cara la pelle alla compagna di squadra: 15.333 alle parallele (6.8 le difficoltà). E per la stupida regola dei passaporti rimane fuori Tan, nonostante abbia realizzato anch’ella 15.333 ma con un’esecuzione peggiore di un decimo. Se sono loro le più forti perché bisognerà andare a ripescare ginnaste finite fuori dalle migliori otto?

Con le prestazioni della Cina rischiano la finale due grandissime big: Aliya Mustafina è ora sesta alla trave (14.308) e potrebbe non difendere il titolo di Campionessa visto che devono ancora esibirsi Iordache e Munteanu, giusto per fare due nomi; Kyla Ross è settima alle parallele, dove è medaglia d’argento in carica, ma con le britanniche ancora attese la sua partecipazione è appesa a un filo.

Sono da annotare il 14.800 di Bai alla trave, il 13.966 di Shang al libero e il 15.133 di Tan al volteggio. La seconda cinese nella finale all-around sarà Shang Chunsong (57.123).

Le altre squadre impegnate in questa suddivisione erano Repubblica Ceca (19esima, 196.496 fuori da Glasgow 2015), Cile e il misto con Bulgaria e Portogallo ma naturalmente i loro risultati non modificano la classifica nelle posizioni che contano.

06.24 Sussulto di Tan alla tavola: 15.133. La Cina finirà alle spalle degli USA ma che gran qualifica!

06.23 Con 14.833 al volteggio Yao Jinnan chiude il pomeriggio con complessivi 58.032 inserendosi in terza posizione nell’all-around: peccato per il grave errore al corpo libero. Conquista comunque due finali di specialità e rimane in grande lotta per le medaglia nel concorso generale.

06.08 Come da previsione la rotazione al corpo libero dice male alla Cina che non va mai oltre i 14 punti, oltre a far registrare il basso risultato di Jinnan, Le padrone di casa si prendono così 5 punti di distacco dagli USA nell’attrezzo e dilapidano tutto il vantaggio costruito per metà gara, con delle mirabolanti parallele e un’ottima trave. Ora sotto sotto di 1.4 punti rispetto allo squadrone stelle e strisce quando manca solo il volteggio.

06.00 La Cina dimostra le sue difficoltà al corpo libero: 13.966 per Shang Chunsong.

05.57 Grave errore di Yao Jinnan! La cinese mette mani a terra sul double tuck e il suo corpo libero risulta sporcato: 12.633 dopo le bombe a trave e parallele, un vero peccato.

05.53 Facciamo presente che con i risultati delle cinesi, Aliya Mustafina è scivolata al settimo posto della classifica alla trave ed è a serio rischio eliminazione. La Campionessa del Mondo in carica potrebbe non difendere il titolo conquistato ad Anversa: 14.308 sembra troppo poco per sperare di tenere dietro la Iordache (sicuro) e la Munteanu o altre interpreti che la farebbero scivolare fuori dalle migliori nove. Kyla Ross è settima in ottica qualificazione alla finale alle parallele ma con la Gran Bretagna ancora prossima a venire rischia di rimanere fuori: è argento in carica.

05.47 Cina magistrale! 58.633 alla trave, rifilati addirittura 8 decimi agli USA in questo attrezzo. Le padrone di casa, dopo due rotazioni, hanno 3.6 punti di vantaggio sullo squadrone a stelle strisce. Guangxi Arena in grande festa, ma ora arrivano le due rotazioni più insidiose: corpo libero e volteggio. L’impresa non è impossibile…

05.37 Yao Jinnan non è da meno: 14.900 con 6.2 di difficoltà. La capitana cinese balza anche al comando della classifica all-around con 30.566, in piena linea addirittura con Simone Biles! Attenzione…

05.30 La Cina continua a martellare anche alla trave: 14.633 di Chunsong! Iniziano così la seconda rotazione. Stanno volando, ma stanno anche affrontando i loro due attrezzi migliori. Al corpo libero la prova della verità.

05.20 Magistrale rotazione della Cina alle parallele con tre over 15 (15.666, doppio 15.333) per un mostruoso complessivo 60.890, rifilati 2.8 punti agli USA su questo attrezzo. I padroni di casa stanno sognando.

05.18 Che bombaaaaaa di Yao Jinnan! La superfavorita per il titolo di specialità, nonché tra le aspiranti al podio all-around, lustra le parallele con un mega 15.666 (6.9 di D Score). In un contesto internazionale questa è la miglior prestazione mondiale stagionale!

05.12 Super Huang! La Campionessa del Mondo alle parallele non delude: 15.333 sugli staggi con 6.8 di D Score.

05.06 Ora tocca alle padrone di casa! La Cina è pronta a dare spettacolo, a rispondere agli USA e a rivoluzionare la classifica.

05.05 Da annotare il perentorio 15.354 con cui la nordocoreana Hong Un Jong si è inserita al secondo posto al volteggio. Il bronzo in carica non ha eseguito il triplo avvitamento che aveva dichiarato alla vigilia. Da annotare anche l’interessantissimo 15.100 della tedesca Lisa Katharina Hill che al momento è al quarto posto. Le altre classifiche non sono state modificate, nelle loro prime dieci posizioni, dai risultati della settima suddivisione.

05.00 Buongiorno amici di Olimpiazzurra. E’ il giorno dell’Italia: alle 07.30 Ferrari e compagne saranno in pedana per regalarci la Finale. Nella notte la Germania non è andata oltre a 216.969 punti, un risultato a cui l’Italia può sperare di avvicinarsi. Le tedesche hanno rifilato oltre due punti a Olanda, Belgio e Canada, oltre 5 a Brasile e Spagna e hanno staccato il biglietto per l’atto conclusivo. Sprofondata la Corea del Nord a 205 punti. Per l’Italia si tratterà davvero di realizzare 215 punti per completare la missione.

 

Mondiali 2014 – VIDEO: Simone Biles, che magie! Tre over 15, voli pindarici

Mondiali 2014 – Simone Biles già stellare! USA dominanti favola, Locklear, Ross fatica

Mondiali 2014 – Male Spagna e Brasile! Olanda battibile: bene per l’Italia! Cade la Steingruber

Mondiali 2014 – VIDEO: grande Mustafina! “Rientro” al libero, super parallele, ma alla trave…

Mondiali 2014 – La Russia batte il primo colpo. Grande Mustafina tra gioie e rischi; Kharenkova da shock

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top