Calcio femminile: le giocatrici contro i campi sintetici per la Coppa del Mondo 2015

Canada-2015.png

Dopo la Coppa del Mondo femminile Under 20, il Canada ospiterà anche i Mondiali 2015, sempre di calcio femminile e sempre su campi ricoperti in gran parte di erba sintetica. Una scelta che è stata contestata sin dall’inizio dalle giocatrici, che si sentono discriminate rispetto ai colleghi maschi, e che ora sta dando vita ad un vero e proprio movimento contro l’uso di campi sintetici per la competizione iridata.

A mettere in moto la protesta è stata Abby Wambach, stella della nazionale degli Stati Uniti vincitrice dell’oro olimpico a Londra: “Fare un colpo di testa in tuffo come quello di Van Persie contro la Spagna, sarebbe impossibile“, ha dichiarato, ricordando i possibili danni fisici che le cadute sui terreni sintetici possono causare, non dissimili da quelli che si subiscono scivolando sull’asfalto. L’appello è stato raccolto da oltre quaranta giocatrici internazionali di alto livello, provenienti soprattutto da Stati Uniti e Francia, e si sta espandendo attraverso i social network.

La Fifa sceglierebbe un campo sintetico per la Coppa del Mondo maschile?“, ha rilanciato la giocatrice francese Camille Abily, parlando esplicitamente di “un problema di equità“: “È inammissibile. Per una competizione come il Mondiale, il calcio femminile merita delle condizioni ottimali, come in Germania nel 2011. Giocare ogni tre o quattro giorni su un campo sintetico è traumatizzante per le articolazioni, senza parlare delle bruciature sulle gambe che ci lascerebbero delle cicatrici a vita“.

La Federazione Francese di calcio (FFF) ha, dal canto suo, fatto sapere di sostenere le richieste delle sue giocatrici, ricordando che tutti i campi scelti per ospitare la Coppa del Mondo 2019, che si terrà proprio in Francia, saranno ricoperti totalmente di erba naturale, compreso quello di Nancy, che resterà sintetico solamente fino all’anno prossimo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top