Ciclismo, Mondiali Ponferrada 2014: le previsioni meteo per la competizione iridata

Logo-Ponferrada-2014.png

Tutto pronto a Ponferrada: la città spagnola, situata nella regione della Castiglia e León, si prepara ad ospitare, dal 21 settembre, il prossimo Mondiale di ciclismo. Fondamentale saranno anche le condizioni atmosferiche che influiranno nettamente, come abbiamo visto negli ultimi anni, sulle prestazioni dei corridori.

Lo scorso anno a Firenze il maltempo non ha dato tregua: il peggio l’hanno passato i corridori della prova in linea Elite maschile, con un fortissimo temporale che si è abbattuto nel capoluogo toscano, nei primi tre quarti di gara. Molti i problemi causati a quasi tutti i protagonisti di quella gara: chiunque si ricorderà la caduta di Vincenzo Nibali a due giri dal termine, che ha costretto il siciliano alla grande rimonta; ma spettacolare (e molto brutta) è stata anche quella di Rigoberto Uran in discesa, a pochissimi chilometri dal traguardo, quando il colombiano si trovava assieme a tutti coloro che alla fine si sono andati a giocare il successo.

Ora come ora non c’è il rischio di pioggia per i corridori che si giocheranno l’iride il 28 settembre. Difficile fare previsioni a più di una settimana dall’evento, però azzardiamo che la prova in linea maschile si disputerà senza precipitazioni. A parte lunedì, giorno della cronometro Juniores e u23, la pioggia per ora sembra lasciar spazio al sole. Speriamo per i corridori che le previsioni questa volta siano giuste, perché si andrebbe incontro ad una vera e propria roulette se dovrebbe giungere il maltempo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top