Atletica, Oscar Pistorius assolto dalle accuse di omicidio premeditato! “Era in pericolo”

Atletica-Oscar-Pistorius.jpg

Oscar Pistorius non può essere ritenuto colpevole dell’omicidio di Reeva Steenkamp. Questo il succo della sentenza letta dal giudice Thokozile Masipa e che assolve così il Campione dalle accuse nell’ambito dell’uccisione della sua fidanzata, avvenuta il 14 febbraio 2013.

La conclusione pronunciata a Pretoria è molto semplice: “Non si può ignorare il fatto che nel momento di sparare, Oscar Pistorius abbia creduto, a torto, che la sua vita era minacciata, mentre uccideva la fidanzata che si trovava in bagno. Ne deriva che l’accusato credeva di essere in pericolo, e che non può dunque essere riconosciuto colpevole di omicidio”. Restano aperte le ipotesi di omicidio involontario e addirittura l’assoluzione.

 

Il magistrato aveva già affermato che “Non si può provare oltre ogni dubbio che l’omicidio fosse premeditato”. Paventata così l’ipotesi del carcere a vita e anche di 25 anni di carcere, Pistorius rischierebbe ora una pena massima di 15 anni ma la vicenda potrebbe anche chiudersi attraverso una cauzione. Vedremo gli sviluppi.

Lascia un commento

scroll to top