Show Player

Softball, Europei U19: finale amara, ma l’argento brilla



L’Italia cede in finale, contro l’unica squadra che era sin qui stata capace di sconfiggerla, e deve dunque accontentarsi di una comunque scintillante medaglia d’argento agli Europei under 19 di softball terminati quest’oggi a Rosmalen, in Olanda: la Repubblica Ceca vince 5-3, trascinata da un’eccellente Veronika Peckova al lancio che già ieri aveva fortemente limitato le azzurrine.

L’inizio, tuttavia, è di marca azzurra, con un triplo di Marta Gasparotto che sblocca la situazione già al primo inning; la stessa friulana e la capitana Elisa Cecchetti realizzano rapidamente l’uno-due che permette all’Italia di portarsi immediatamente in vantaggio, bucando così la pericolosissima Veronika Peckova che ieri aveva letteralmente dominato al lancio. Ma le ceche non si demoralizzano e, al momento di portarsi in attacco, riescono a ribaltare la situazione mandando a segno Klimpova, Tabackova e Kubicova. Ad un primo inning così spettacolare fanno seguito un secondo di equilibrio e un terzo nel quale la Repubblica Ceca riesce ad allungare sul 4-2; difese serrate anche nella quarta ripresa, ma una sbavatura difensiva fa volare le avversarie sul 5-2 al quinto inning. L’Italia reagisce al sesto inning con Mariel Bertossi, che accorcia le distanze sul 3-5, e con l’ingresso di Serena Boniardi al lancio al posto di un’Alice Nicolini autrice di un Europeo entusiasmante. L’assalto finale, tuttavia, non produce effetti e la Repubblica Ceca può così festeggiare il titolo di campione d’Europa: in ogni caso, nessun rimpianto per la nazionale, capace di inanellare qualcosa come nove successi consecutivi e dieci complessivi in questa edizione del torneo e di mettere in mostra grandi individualità; Marina Centrone potrà così contare su importanti ricambi per la selezione maggiore nei prossimi anni.

Loading...
Loading...

foto: Oldmanagency per FIBS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top