Pro12, troppi Warriors per il Benetton Treviso: i Leoni cedono in Scozia

20100108132157Benetton_Rugby_Logo-615x400.png

I Glasgow Warriors impongono la propria legge al Benetton Treviso nel recupero del match in programma a dicembre, scalzando gli Ospreys dal quarto posto valido per i playoff. Gli uomini di Marius Goosen soccombono 29-10, per un match che ha visto sempre i padroni di casa in vantaggio e, soltanto in pochi frangenti, i veneti a tallonare da dietro. Pagato dazio, in particolare, un avvio prorompente della franchigia scozzese.

Le battute iniziali dell’incontro, infatti, sono praticamente un incubo per i Leoni: i padroni di casa marcano dopo appena 1′ con Henry Pyrgos e replicano al 4′ con Nikola Matawalu. Russell ne converte soltanto una e gli scozzesi volano subito sul 12-0. Gli ospiti, però, reagiscono e si riportano sotto break all’11’ con la meta di Alberto Sgarbi, di nuovo a segno in maglia biancoverde dopo quasi due anni di astinenza (13 aprile 2012, Dragons-Treviso). La conversione di Botes vale il 12-7, ma è ancora Pyrgos, dopo tre minuti, ad allontanare nuovamente i trevigiani con la doppietta personale (19-7 con la trasformazione). Tobie Botes, al 18′, accorcia sul 19-10 e avrebbe altre due chance per incrementare il bottino dalla piazzola, ma il mediano di mischia fa 0/2 e lo score resta invariato.

I Warriors allungano ulteriormente al 46′ con un piazzato di Russell e chiudono definitivamente la contesa al 53′, con la meta di Sean Maitland (29-10) che vale anche il punto di bonus offensivo, addirittura il primo della stagione per gli scozzesi nonostante il quarto posto in classifica. Al 68′ viene ammonito l’ex petrarchino Tyrone Holmes, ma i biancoverdi non approfittano della superiorità numerica e il match scivola via sul 29-10 conclusivo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top