Coppa Davis 2014, Fognini: “Semifinali? Noi favoriti…”

fabio-fognini-battuta-Coppa-Davis-Napoli1.jpg

Incurante di chi potrà essere l’avversario (ancora in corso la sfida tra Svizzera e Kazakhistan con l’ultimo singolare tra Federer e Golubev ndr) Fabio Fognini sull’onda dell’entusiasmo per la splendida vittoria su Murray e la qualificazione ottenuta,  è fiducioso anche in vista delle semifinali: “L’avevo promesso ieri e l’ho fatto. Questa vittoria è una delle più belle ottenute in Coppa Davis ed uno dei match migliori della mia carriera, giocato esprimendo il mio tennis migliore,senza distrazioni. Murray? Sembrava un po’ stanco e non al top al servizio: credevo di poter vincere ma non tre set a zero, ma alla fine credo di aver avuto più meriti io che demeriti l’avversario.  Sulla terra rossa posso fare la differenza, ma sono migliorato molto anche sul cemento. Il costato? Fa ancora male quando sono in battuta, ma sul rovescio è tutto ok. Le semifinali? Comunque vada, contro qualsiasi avversario si giochi credo che saremo noi i favoriti!”

Andreas Seppi, intervistato da Supertennis subito dopo il match, è il volto della gioia: “Vincere un match così  mi dà tantissima fiducia: era una sfida delicata, sul 2 pari e dopo un’avvio di stagione personale che non è stato proprio dei migliori. Prima della gara ero nervoso, ma  mi sento di dire che ho gestito molto bene le situazioni importanti. Negli ultimi game mi tremava il braccio dall’emozione! Il capitano è stato fondamentale, ha avuto un ruolo importantissimo nel la sfida, tranquillizzandomi e dandomi fiducia. E’ stata una vittoria di tutta la squadra, lo staff ed il pubblico che ci ha dato una grande mano.”

Soddisfatto anche Corrado Barazzutti: “Questi ragazzi oggi hanno fatto un’impresa, soprattutto Fabio, ma anche per Andreas non era facile. Dopo il doppio ieri non ci siamo abbattuti, perchè sapevamo di poter avere ancora tutte le carte in regola per vincere; questa è una vittoria importantissima per tutto il movimento nazionale, tra poco toccherà anche alle ragazze per continuare a sognare”

Delusione per Andy Murray: “Ho giocato male rispetto a Fognini non sfruttando il break di vantaggio nel primo set. Fabio invece è stato decisivo nei momenti importanti,  giocando un tennis incredibile, ma sapevo il suo potenziale e non sono rimasto sorpreso. Stamattina mi sentivo bene, anche se leggermente stanco. Il pubblico di Napoli? Non mi ha infastidito, siamo in una sfida di Davis e ci sta trovare un ambiente del genere.”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter @Giannoviello

Gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top