Sochi 2014, PSL: doppietta Wild, sorpresa Dujmovits. Italia beffata: due quarti posti


Mattinata beffarda per l’Italia nel PSL di snowboard a Sochi 2014: vincono infatti il russo Vic Wild – che bissa dunque l’oro del PGS – e l’austriaca Julia Dujmovits, mentre gli azzurri devono accontentarsi di due quarti posti amari come non mai. A fermarsi in semifinale, perdendo poi la small final, sono una grandissima Corinna Boccacini ed Aron March: la prima cede proprio alla vincitrice e successivamente alla tedesca Amelie Kober (bronzo), l’altoatesino si inchina a Zan Kosir (argento) e a Benjamin Karl nella finalina per il bronzo.

Due quarti posti che fanno male, dunque, in una giornata molto positiva per l’Italia. Roland Fischnaller batte con personalità lo svizzero Kaspar Fluetsch e vola ai quarti, prima di cedere al fuoriclasse americano naturalizzato russo, mentre March e Boccacini eliminano rispettivamente Simon Schoch e Lukas Mathies e Claudia Riegler e Marion Kreiner. Poi le sconfitte, una dopo l’altra, nei momenti decisivi: il fato volta le spalle al Bel Paese, innalzando sul podio Wild-Kosir-Karl al maschile e Dujmovits-Karstens-Kober tra le donne.

Altra gara strana dopo il gigante di mercoledì: salutano infatti le possibilità di medaglia già agli ottavi i favoriti Patrizia Kummer, Tomoka Takeuchi e Sylvain Dufour. Out ai quarti anche Ester Ledecka, la 18enne ceca di recente vincitrice di una tappa in Coppa del Mondo. Eliminati in mattinata, infine, Nadya Ochner, Christoph Mick e Meinhard Erlacher: l’Italia dello snowboard torna a casa senza podi, ma quanta amarezza.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

scroll to top