Volley, ITALIA CAMPIONE DEL MONDO 2002! Cosa fanno oggi quelle azzurre?


Domenica 15 settembre 2002. Berlino, Germania. Una data e un luogo leggendari per la pallavolo italiana: la nostra Nazionale femminile si laureava Campione del Mondo per la prima volta nella storia.

Sono passati quasi dodici anni da quel momento epocale, tante cose sono cambiate e a settembre ospiteremo per la prima volta la competizione iridata. Il bis sembra impossibile, anche se ci speriamo tutti fortemente e proprio in quest’ottica la panchina azzurra è vicina al cambio (Gianni Caprara in arrivo, anche se dalla Federazione tardano le conferme).

Ma, dopo dodici primavere, cosa fanno quelle fantastiche azzurre? Giocano ancora? E con quali risultati? Quante candeline hanno spento? Vediamo ai raggi X le nostre dodici eroine.

 

Francesca Piccinini era uno dei bracci armati di quella squadra. Ora ha 35 anni, ha vinto due campionati con Bergamo prima di lasciarla nel 2011, e al momento è grande protagonista a Modena dove schiaccia con continuità.

Con il club modenese gioca anche Paola Cardullo, la nostra piccolina, il libero che volava ovunque e tirava su palloni a non finire. Ora ha 32 anni, è la più giovane del gruppo, ha una voglia infinita di volley e la tecnica è ancora al top: sarà protagonista anche a settembre?

 

Elisa Togut. Il nostro martello, colei che schiacciò a terra l’ultimo pallone con gli Stati Uniti, l’opposto che ci consegnò la Coppa. Ora ha 35 anni e si sta divertendo nella Serie B1 con la maglia del Pinerolo.

In cabina di regia una fantascientifica Eleonora Lo Bianco alzava a perfezione e consegnava alle compagne il meglio possibile. Ora ha 34 anni, ma il suo rendimento non è calato in Turchia dove dal 2011 gioca con il Galatasaray Istanbul.

 

Manuela Leggeri era epica al centro. I suoi muroni non sono calati e a 37 anni è ancora al vertice: Campionessa d’Italia con Piacenza, con il solito cuore e il solito agonismo che l’hanno sempre contraddistinta.

A farle compagnia ci pensava Anna Vania Mello. Ormai, però, si è ritirata (insieme ad altre due ragazze mondiali) già da cinque anni quando giocava con Villa Cortese e aveva appena spento le trenta candeline.

I muroni arrivavano anche da Sara Anzanello. Alla 33enne mandiamo ancora un immenso in bocca al lupo dopo l’epatite acuta dello scorso anno e l’obbligato trapianto di fegato. Il recupero sta continuando e speriamo, chissà, di rivederla anche in campo.

Dalla panchina subentrava spesso Paola Paggi, decisiva nei momenti topici degli incontri più importanti. Ora ha 37 anni ed è appena sbarcata a Modena.

 

Di banda si scatenava Simona Rinieri. Ora ha 36 anni e dopo i problemi in B1 con la casacca di Rovigo, a inizio stagione si è trasferita in Russia dove gioca nella serie cadetta con il Leningradka.

Darina Mifkova ha compiuto 40 anni, si è ritirata e ora è mamma di Mia e Jan.

Rachele Sangiuliano era la riserva in cabina di regia e si è ritirata a fine 2012 dopo la stagione in Francia con Le Cannet. Ora ha 32 anni.

Valentina Borrelli, invece, gioca a Piacenza dal 2007 ma ora sta riposando per gravidanza (ha 35 anni).

 

E infine il nostro grandissimo coach. Marco Bonitta. Il mister ha compiuto 50 anni e ora allena Ravenna nella Serie A1 maschile. La stagione non sta andando per il meglio (penultimo posto in classifica), ma la verve e la grinta sono sempre quelle del Campione del Mondo.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top