Volley, caso Diouf. Magri: “Forse la mia Federazione ha delle colpe”



Dopo le polemiche sull’infortunio di Valentina Diouf lanciate l’altro giorno da presidente della Foppapedretti (cliccate qui per saperne di più), Carlo Magri, Presidente della Federazione Italiana Pallavolo, risponde in prima persona e sembra quasi accogliere le critiche sulla mala gestione della giocatrice.

Alla Gazzetta dello Sport ha dichiarato: “Non so ancora l’entità dell’infortunio alla Diouf, spero sia lieve. E nemmeno come siano andate esattamente le cose, quindi non commento. Può persino essere che nel caso specifico Bergamo abbia ragione».

Loading...
Loading...

Ma sulla critica generalizzata alla gestione delle ragazze che vestono l’azzurro, il Presidente ha altro da aggiungere: «A Bonetti e a tutti quanti faccio però presente che se non fosse stato per la Federazione e per il suo progetto del Club Italia, la Diouf probabilmente non giocherebbe a Bergamo, né in altri club di vertice. E come lei tante altre ragazze giovani. La Nazionale non ha mai rovinato nessuno. Anzi, anche di recente è capitato che il nostro staff medico abbia rimediato a mancanze dei club. La Nazionale ha garantito la crescita tecnica e anche atletica di tante giocatrici, soprattutto di quest’ultima generazione».

Loading...

Lascia un commento

scroll to top